Sunday, 16 December 2018 - 08:55

Presentato il progetto Energy web Feltre presso il Campus Universitario di Borgo Ruga

Lug 10th, 2011 | By | Category: Prima Pagina, Scuola

La Fondazione per l’Università e l’Alta Cultura in Provincia di Belluno sviluppa il presente, ma progetta il futuro. Sabato 9 luglio, al Campus di Borgo Ruga ha presentato un’iniziativa di ricerca e formazione per il contenimento energetico dei consumi a scala urbana che riguarda tutto il contesto della città di Feltre, che partirà già nell’autunno 2011.

Il progetto Energy Web Feltre presentato sabato 9 luglio 2011 è un’iniziativa promossa dalla Fondazione per l’Università e l’Alta Cultura in Provincia di Belluno, da Certottica, dal Consorzio BIM Piave, dall’Università IUAV di Venezia e da UniSky srl spin off IUAV, svolto in partnership con il Comune di Feltre, Arpa Veneto e LTS Land Technologies & Services.

Sono intervenuti all’incontro il presidente della Fondazione per l’Università Adriano Rasi Caldogno e la vicepresidente Flavia Colle, il responsabile del progetto Luigi Di Prinzio, Piero Monestier per Certottica, Loris Scopel per BIM Piave e il vicesindaco di Feltre Ennio Trento

Ma che cos’è Energy Web Feltre?
Energy Web Feltre consiste in un progetto di ricerca e formazione volto a definire un sistema di conoscenze socialmente condivise sullo stato di fatto della spesa energetica a scala urbana, diretto a favorire lo sviluppo di un processo di miglior uso dell’energia attraverso un utilizzo più razionale delle risorse tradizionali integrate con risorse rinnovabili e rigenerabili. Il progetto risponde alla necessità di disporre di uno strumento in grado di strutturare, elaborare ed aggiornare un corpo di informazioni quale base conoscitiva su cui definire un quadro di misure volte al miglioramento dell’efficienza degli utilizzi energetici nel comparto edilizio residenziale.

City Model & City Sensing
Le attività proposte prevedono, in prima battuta, la realizzazione di un modello digitale tridimensionale ad altissima risoluzione del centro storico di Feltre generato all’integrazione di un rilievo LiDAR (laser scanner da piattaforma aerea) con un rilievo laser scanner acquisito da terra. All’interno di tale modello della città storica si possono associare i dati anagrafici delle famiglie (con garanzia della privacy) ed i relativi consumi di energia, acquisiti dagli archivi di BIM Piave, integrati da una valutazione qualitativa delle dispersioni e delle inefficienze termiche dei singoli edifici, ricavata mediante un rilievo termografico integrale di tutta la città storica.

Microgenerazione diffusa
Con le informazioni ottenute è possibile costruire una piattaforma geografica su internet che consente di disporre di un quadro di conoscenze sullo stato di fatto inerente consumi ed emissioni nel territorio urbano da condividere via web tra comunità locale, imprese del settore energetico ed amministrazione, condizione imprescindibile per sviluppare iniziative di mitigazione, razionalizzazione e innovazione, in una prospettiva di utilizzo spinto delle rinnovabili ed in uno scenario di produzione/consumo locale nel modello di micro generazione di energia distribuita diffusa. In tale contesto, attraverso la predisposizione di una rete capillare per la generazione e distribuzione diffusa di energia da fonte rinnovabile (modello Rifkin), in cui ogni utente produce la propria energia e la scambia con gli altri attraverso un’infrastruttura intelligente, si generano delle ricadute positive in termini di minori consumi energetici e minore consumo di risorse.
Energy Web Feltre affronta queste tematiche predisponendo un quadro conoscitivo del sistema energetico a scala urbana e supportando la creazione di linee guida per interventi ed esempi di pianificazione diretti a favorire il passaggio ad un sistema di distribuzione di energia di tipo pluridirezionale in cui l’utente diviene un vero e proprio soggetto attivo, consumatore e contemporaneamente libero produttore di energia da immettere nella rete. Un’evoluzione dell’attuale sistema di produzione, distribuzione e consumo dell’energia verso il cosiddetto Energy Web deve essere sostenuta da adeguati studi, politiche e progetti di inserimento urbano, ambientale, paesaggistico, per quelli che saranno i nodi produttivi della smart grid (sistemi di pannelli fotovoltaici, microturbine, nuclei di cogenerazione, etc..) intesa quale spina dorsale del sistema Energy Web. Il modello ad alta risoluzione generato, si presta, oltre agli utilizzi specifici previsti dal progetto, ad ulteriori e molteplici impieghi. Tra di essi rientrano innanzitutto il suo possibile uso quale mezzo di supporto alle attività di progettazione architettonica, manutenzione urbana e gestione della sicurezza. Può essere inoltre adottato quale strumento per la strutturazione di iniziative di tipo educativo/culturale.

Accanto al progetto di ricerca vi è perciò anche l’attivazione di un Master di II° livello, aperto a laureati e professionisti che operino nel campo.

Responsabile scientifico del Master: Luigi Di Prinzio (Università IUAV)

Sedi Venezia – Feltre

Durata un anno, a partire dal 4 novembre 2011

Posti disponibili fino a un massimo di 25 iscritti

Scadenza per la presentazione della domanda 30 settembre 2011

Per ulteriori informazioni sito del master:
http://www.didatticaericercasit.it/energiweb/index.html

Share

Comments are closed.