Tuesday, 25 September 2018 - 02:46

Domenica con numerosi interventi di soccorso in montagna. Donna 57enne precipita e muore a Forni Avoltri

Lug 10th, 2011 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Belluno, 10-07-11 É una giovane di Bressanone (BZ) l’alpinista precipitata oggi sul primo tiro della Torre Wundt, sui Cadini di Misurina. E.S., 26 anni, è finita sul ghiaione sottostante riportando gravi traumi. La ragazza è stata recuperata dall’elicottero del Suem di Pieve di Cadore con un verricello e trasportata all’ospedale di Belluno. L’eliambulanza è poi intervenuta non distante da Malga Tuglia, a Forni Avoltri (UD), dove un’escursionista di Carpenedo (VE), T.A., 57 anni, ha perso la vita, dopo essere caduta. Una volta giunti sul posto, il medico ha solamente potuto constatare il decesso della donna. Ottenuto il nulla osta dalla magistratura per la rimozione, la salma è stata recuperata con un verricello, per essere poi affidata alla Guardia di finanza. Il Soccorso alpino di Sappada ha individuato G.G., 43 anni, di Udine, sul monte Chiadenis. L’uomo, la cui scomparsa era stata segnalata dai famigliari preoccupati per il suo stato, aveva parcheggiato la macchina alle Sorgenti del Piave. I soccorritori, iniziate le ricerche, lo hanno rintracciato sul monte, visibilmente disorientato e in due lo hanno raggiunto. Richiesto l’intervento dell’elicottero, G.G., è stato trasportato a valle utilizzando un gancio baricentrico di 10 metri e accompagnato al rifugio Calvi.
I soccorritori di Sappada hanno inoltre supportato un’ambulanza arrivata per un malore accaduto alla Peralba Marathon. N.F., 16 anni, di Martignacco (UD), è stato portato all’ospedale per accertamenti.
Sempre domenica, nella mattinata, una squadra del Soccorso alpino di Agordo ha raggiunto in jeep il rifugio Vazzoler, dove una ragazza di Dolo, E.P., 28 anni, arrivata ieri sera con una comitiva ha manifestato problemi alle gambe che le impedivano di camminare. Già in serata infatti le si erano gonfiate le caviglie, con forti dolori, e a nulla erano valse le cure prestatele al rifugio. I soccorritori, chiamati in mattinata, la hanno quindi accompagnata al pronto soccorso di Agordo. Sullo Spiz Gallina il Soccorso alpino di Longarone è intervenuto con l’elicottero di Treviso emergenza in aiuto di G.F., 41 anni, che, mentre si trovava con un amico sopra una gola, è caduto procurandosi un trauma al braccio. Recuperato con il verricello, l’infortunato è stato trasportato all’ospedale di Belluno.
Il Soccorso alpino di Cortina ha accompagnato all’ospedale Codivilla un’escursionista 50enne scivolata non distante dal rifugio Averau. La donna ha riportato nell’urto una ferita sopra l’occhio.
Infine, un ragazzo di Sedico (BL), F.D.B., 26 anni, si è sentito male mentre si trovava in Val Franzei, a Rocca Pietore. L’elicottero dell’Aiut Alpin Dolomites lo ha trasportato all’ospedale di Belluno.

Share

Comments are closed.