Wednesday, 19 September 2018 - 10:14

Bond incontra i referendari di Sappada: “la questione arriverà in consiglio in autunno”

Lug 6th, 2011 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Dario Bond

“La questione Sappada arriverà in Consiglio regionale in autunno. Dobbiamo dare una risposta, non possiamo più nicchiare”.
Così il capogruppo del Pdl in Regione Dario Bond commenta l’incontro avvenuto questa mattina a palazzo Ferro-Fini tra i rappresentanti del Comitato di Sappada in Friuli e alcuni consiglieri regionali.
Il tavolo è stato organizzato dallo stesso Bond che nei giorni scorsi aveva promesso ai referendari di portarli a Venezia per un confronto allargato a tutte le forze politiche. Cosa che è avvenuta nella pausa dei lavori dell’assemblea.
In questa sede i sappadini hanno ribadito la loro volontà di passare con la Regione Friuli-Venezia Giulia e rispolverato le motivazioni di una scelta così drastica: dalla vicinanza geografica a quella culturale, passando per la necessità di uno sviluppo “armonioso” con la vicina provincia di Udine. Contemporaneamente, i referendari hanno ricordato come proprio dal Consiglio regionale friulano e dall’assemblea provinciale di Udine siano arrivati i primi pareri favorevoli. “Adesso tocca alla Regione Veneto darci una risposta”, hanno rimarcato i referendari.
“Ho voluto promuovere questo incontro perchè penso sia giusto affrontare la questione di Sappada e lanciare un segnale al territorio di apertura, dialogo e confronto”, afferma, dal canto suo, Bond. “E questo al di là delle singole posizioni che emergeranno durante il confronto in aula. Il tema referendario è molto delicato e nessuna posizione può essere data per scontata”.
“Ringraziamo Bond per la sua disponibilità”, affermano dal Comitato Alessandro Mauro, Danilo Quinz e Riccardo Breusa, accompagnati a Venezia da Antonio Zandonà in rappresentanza dell’Amministrazione comunale. “In pochi giorni ha organizzato un incontro che per noi era molto importante. Abbiamo l’impressione che i consiglieri regionali abbiano compreso a fondo le nostre motivazioni e siamo fiduciosi in una risposta positiva”.

Share

Comments are closed.