Tuesday, 25 September 2018 - 22:00

Si è conclusa ieri la 25^ Mostra dell’Artigianato di Feltre, un’edizione ricca di concorsi e attività collaterali

Lug 4th, 2011 | By | Category: Arte, Cultura, Spettacoli, Prima Pagina

<<Un’ottima edizione>> commenta il presidente Luciano Gesiot, <<con molti appuntamenti che sono piaciuti ai visitatori. Siamo stati supportati da uno stupendo fine settimana che ha permesso a feltrini e non di godere dei manufatti dei 160 espositori presenti e delle bellezze artistiche e storiche della città. Il merito di questo successo va non solo al Comitato Organizzatore, al Comune di Feltre e alle Associazioni di categoria ma anche e soprattutto ai numerosi volontari che prestano servizio, senza i quali tutto questo non si sarebbe potuto realizzare. Ringrazio, inoltre, i dipendenti comunali che si sono prodigati per la buona riuscita della manifestazione aiutandoci in numerose occasioni>>.
Il direttore Dino Cossalter si dichiara soddisfatto dei risultati raggiunti dalla manifestazione: <<I visitatori sono stati numerosi, nonostante il biglietto di 7€ siamo riusciti ad ottenere gli stessi risultati del 2010. Gli artigiani hanno presentato prodotti di alta qualità e di alto valore economico e hanno avuto un ottimo riscontro da parte del pubblico, riuscendo a piazzare molti dei loro manufatti >>.
<<Questo significa>> aggiunge il direttore, <<che i visitatori della Mostra sono un pubblico qualificato che sa apprezzare i prodotti artigianali, frutto della dedizione e dell’impegno degli espositori. Il pubblico ha gradito molto il salto di qualità fatto nella scelta dei partecipanti e per il prossimo anno ci impegneremo a mantenere questo standard>>.
Durante le premiazioni dei concorsi e la presentazione del bando di assegnazione degli spazi dei palazzetti cingolani, il vice sindaco Ennio Trento ha ricordato come <<il biglietto d’ingresso non sia una tassa ma un aiuto per le manifestazioni che altrimenti non riuscirebbero a sopravvivere>>. Il Comitato Organizzatore della Mostra si impegna a riportare per il prossimo anno il biglietto a 5€, prezzo che risulta equo e che permette alla kermesse di coprire le spese. <<Purtroppo ci troviamo in un periodo difficile>> ricorda Dino Cossalter <<in cui i contributi pubblici sono sempre più esigui. Il biglietto ci permette di salvaguardare la Mostra e di darle un futuro oltre a consentire una selezione del pubblico all’ingresso. Entrano persone interessate che cercano e vogliono comperare prodotti di qualità, questo gratifica anche gli espositori che, infatti, alla fine dei 4 giorni sono sempre molto soddisfatti dei risultati conseguiti>>.
<<Anche gli spettacoli sono stati di alto livello e hanno visto un’alta partecipazione>> commenta il presidente Luciano Gesiot, <<Dopo tanto tempo siamo riusciti a riportare a Feltre una sfilata di moda, affidata ad un service specializzato, che ha riscosso un grandissimo successo>>.
Ieri, infine, sono stati anche assegnati i premi per i concorsi di forgiatura, il simposio di scultura su pietra e legno e il premio Carlo Rizzarda. Nel corso della premiazione il direttore Dino Cossalter si è detto rammaricato per la perdita della tradizione del ferro battuto nel feltrino e ha auspicato che al più presto si creino iniziative per rilanciare questa prestigiosa arte. Anche la Mostra ha voluto dare il suo contributo acquistando forge e attrezzature nel tentativo di far rivivere questa tradizione.
Il premio Carlo Rizzarda è stato vinto da Andrea Iori per la capacità tecnica e l’innovazione posta nell’opera. Si è classificato secondo Gianfranco Brancorsini seguito da Stefano Fagioli. Il concorso di forgiatura è andato a Federico Gaspari seguito da Giuseppe Pelleriti e da Bata Jiri. Il simposio di scultura su pietra è andato a Bee William in arte Gu di Lamon, che ha vinto con l’insegna dedicata al Consorzio Rocciatori. Una speciale menzione per Bottegal Antonio. Per il legno le menzioni sono andate a tutti i partecipanti per il grande impegno e per avere realizzato opere di pregio particolare. Vincitore del simposio sul legno è Ernesto Cerentin.

Share

Comments are closed.