Thursday, 21 June 2018 - 06:34

Altri interventi del Soccorso alpino sulle Dolomiti

Lug 3rd, 2011 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Belluno, 03-07-11  Cinque escursionisti trevigiani, dopo aver risalito in cresta la Croda Bianca sulle Marmarole, sono arrivati al termine della via di secondo-terzo grado esausti e hanno chiesto l’intervento del 118, che ha inviato l’elicottero del Suem di Pieve di Cadore, anche per evitare l’aggravarsi della situazione, dovuto alla presenza di neve sul sentiero di rientro. Dopo essere stati individuati a circa 2.500 metri di quota, i 5, illesi, sono stati recuperati a coppie con due ganci baricentrici di 15 metri e l’ultimo con un verricello, per essere trasportati al rifugio Baion. Successivamente l’eliambulanza si è diretta verso la Tofana di Rozes, dove due alpinisti veneziani, E.P., 53 anni, e F.D.V., 40 anni, conclusa la via Mirca, non sono riusciti a trovare il percorso di rientro. Messi in contatto telefonico con il capostazione del Soccorso alpino di Cortina, hanno ricevuto le informazioni per rintracciare il punto esatto, ma hanno preferito l’intervento dell’elicottero che, dopo averli imbarcati con un verricello di qualche metro, li ha portati fino al rifugio Dibona. Nel primo pomeriggio, il marito di una escursionista di Roma, F.P., 42 anni, ha chiesto l’intervento del Soccorso alpino di Belluno, poichè, durante una passegggita in località Case Bortot, la donna sembrava esser stata morsa da una vipera. I soccorritori hanno raggiunto con il fuoristrada l’infortunata sul sentiero, aiutata da altre persone incontrate nel frattempo, e la hanno accompagnata fino all’ospedale di Belluno per gli accertamenti del caso.

Share

Comments are closed.