10.4 C
Belluno
giovedì, 27 Febbraio, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Auronzo: XXIII° ex tempore di scultura su legno “tema: 150 anni Unita’...

Auronzo: XXIII° ex tempore di scultura su legno “tema: 150 anni Unita’ d’Italia” 26 giugno – 1 luglio

Siamo giunti al prestigioso traguardo della XXIIIª edizione della Ex Tempore di Scultura in Legno. In occasione delle celebrazioni dei 150 Anni dell’Unità d’Italia, iniziate il 17 marzo e tuttora in corso in tutto il Paese, si è pensato di innovare la manifestazione conferendole questo tema. Inoltre si è deciso di utilizzare l’essenza del tiglio al posto del tradizionale pino cimbro, con l’obiettivo di valorizzare i tronchi dei tigli che abbellivano il viale di via Roma e che, in ottemperanza ad un’ordinanza ministeriale, erano stati piantati nel primo dopoguerra per ricordare i 58 Caduti della Prima Guerra Mondiale. Dopo il taglio degli alberi, avvenuto l’anno scorso nel contesto del rifacimento completo della passeggiata, si è pensato quindi di utilizzare questi tronchi facendo rivivere il loro valore simbolico attraverso l’arte.
Gli artisti che animeranno le piazze e gli angoli più suggestivi del nostro paese saranno così doppiamente impegnati, sia dal punto di vista tecnico sia da quello intellettuale, nel tentativo di mantenere vivo il ricordo dei nostri 58 Caduti.
Le opere artistiche create dagli scultori avranno un significato altamente simbolico, in quanto il tema della manifestazione impone una riflessione sul significato stesso di essere italiani e sul valore dell’Unità d’Italia nel secondo millennio.
Gli artisti che hanno aderito alla Ex Tempore sono ben 25:
Lio Buffa, Martino Canadese, Giancarlo Carraio, Federico Cosmi, Giancarlo Costantini, Francesco Costanzo, Luciano De Marchi, Andrea Dietre, Giacinto Fant, Pietro Paolo Ferrari, Armando Fortuna, Pietro Genuini, Sisto Lombardo, Gianangelo Longhini, Riccardo Meneghetti, Giandomenico Menia, Gianni Mezz’omo, Ezio Morini, Massimo Pasini, Bruno Quartini, Giacomo Scandolo, Silvano Soppesa, Gino Taraboi, Gianni Tosi, Rino Zaltron.
A corollario della manifestazione sono stati organizzati anche due eventi collaterali:
– domenica 26 giugno, ore 21, sala consiliare municipio: presentazione dei volumi “Gli zucchini di loto” e “La valle dei palmenti” a cura del prof Salvatore Ferruccio Pugliesi
– giovedì 30 giugno, ore 21, piazza Santa Giustina: concerto rock degli Anterra, con Giuliano Da Ponte, Matteo Corte Levou, Mark Quatter, Angelo Maglietta.
Le PREMIAZIONI si terranno venerdì 1 luglio, ore 16, nel municipio di Auronzo di Cadore.
.

Assessore alla Cultura
Tatiana Pais Becher

Share
- Advertisment -

Popolari

Economia e coronavirus. Berton: “Si contenga l’allarme, serve un forte segnale di credibilità internazionale. Il Made in Itali vive anche di immagine”

Belluno, 27 febbraio 2020 - «Quello che deve partire immediatamente dall'Italia è un forte segnale di credibilità internazionale, che rassicuri partner commerciali, turisti e...

Autonomia. Rapporti Stato Enti locali. De Menech: “Necessaria una riforma organica per avvicinare i servizi ai cittadini”

Roma, 26 Febbraio 2020  -  «L'aspetto funzionale dell'autonomia è importante quanto se non più di quello economico e finanziario». Il deputato veneto Roger De Menech,...

Coronavirus. Zaia: “Le preoccupazioni degli imprenditori sono anche le nostre”

Venezia, 26 febbraio 2020 - “Le preoccupazioni del mondo dell’economia e dell’imprenditoria veneta di fronte a questa emergenza, sono le nostre preoccupazioni, le mie personali...

Lavoro. Doglioni: “Provvedimenti per sostenere le imprese e un rapido ritorno alla normalità”

“Ammortizzatori sociali estesi anche e soprattutto alle attività stagionali del turismo e della ristorazione, estensione alle zone gialle dei provvedimenti di sospensione del pagamento...
Share