Saturday, 7 December 2019 - 11:28
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Referendum: l’invito al voto dei consiglieri comunali d’opposizione

Giu 9th, 2011 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

<<Noi voteremo sì a tutti e 4 i quesiti referendari e chiediamo ai nostri concittadini di fare altrettanto>>. Questo in sintesi il messaggio dei Consiglieri Comunali di opposizione Jacopo Massaro, Francesco Rasera Berna, Attilio Sommavilla, Marco Perale, Vanni Roccon, Avio Balcon, Biagio Giannone, Luigi Roccon, Maria Teresa Cassol, Roberto De Moliner e Silvano De Salvador che spigano le ragioni del loro orientamento.
Il sì al referendum sul nucleare, assicurano, non è dettato dall’emotività dovuta a Fukushima, ma a motivazioni molto razionali: come qualunque altra attività, anche la produzione di energia deve essere orientata alla sostenibilità ambientale e alla massima riduzione dei rischi.
Per quanto riguarda i due “sì” ai quesiti sull’acqua, l’opposizione sottolinea che questi sono perfettamente in linea con l’attività che svolta in questi anni sul tema, come la battaglia per la trasparenza della gestione della rete idrica e dei conti di BIM-Gsp recuperando il ruolo centrale dei Comuni nei processi decisionali.
Una battaglia che l’opposizione ritiene quanto mai attuale, vista la propensione della società BIM-Gsp a prendere posizione politica sui referendum anziché limitarsi ad eseguire gli indirizzi dei Comuni azionisti.
La questione di fondo, spiegano i Consiglieri, è che non ci può essere profitto nel gestire un bene di pubblica utilità come l’acqua.
Infine il legittimo impedimento: <<un sì convinto, anche se di questo quesito si parla poco. Un vero peccato>>, concludono i Consiglieri, <<perché si tratta di una battaglia di civiltà per affermare che tutti i cittadini sono uguali davanti alla Legge>>.

Share

Comments are closed.