Sunday, 8 December 2019 - 14:36
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

“Transmuseum”, laboratori educativi nei Musei dell’Alto Belluense

Giu 6th, 2011 | By | Category: Arte, Cultura, Spettacoli, Pausa Caffè

Hanno preso l’avvio a marzo i laboratori educativi in 9 dei Musei dell’Alto Bellunese che hanno aderito al progetto europeo Interreg IV Italia-Austria “Transmuseum”. Il progetto, promosso dalla Comunità Montana Centro Cadore e gestito per gli aspetti organizzativi dalla Cooperativa Cadore S.c.s.,  offre la possibilità a bambini e adulti di intraprendere percorsi di conoscenza su alcuni aspetti della storia e della realtà dell’alto Bellunese, così come esse vengono raccontate e rappresentate nei musei dell’area: 25 proposte educative in 9 musei.  L’offerta vede coinvolto un gruppo di operatori didattici che nel 2010 hanno partecipato al corso di formazione organizzato, in collaborazione con l’agenzia ENAIP, dalla C. M. Centro Cadore che si è avvalsa, per la progettazione, di Monica Celi, direttrice del museo di scienze naturali e archeologia di Montebelluna. Le proposte educative, valide fino alla fine di settembre, sono gratuite e rivolte alla popolazione residente e ai turisti, ai quali si vuole offrire un servizio articolato e qualificato.
Le proposte educative sono presentate in un opuscolo che si può ritirare presso i Comuni e i musei interessati o sfogliare on line sui rispettivi siti. Sono coinvolti nel progetto: il museo del ferro e del Chiodo di Forno di Zoldo, il museo del cidolo e del legname di Perarolo di Cadore, il museo dell’occhiale di Pieve di Cadore, il museo archeologico cadorino  e la casa natale di Tiziano Vecellio, il museo della Latteria di Lozzo di Cadore, il museo di Palazzo Corte Metto di Auronzo di Cadore, la galleria d’arte moderna “Rimoldi” di Cortina d’Ampezzo e il museo civico “V. Cazzetta” di Selva di Cadore.
Per informazioni chiamare il 0435501419 (Ufficio Cooperativa Cadore s.c.s.)

Share

Comments are closed.