13.9 C
Belluno
domenica, Agosto 9, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli Tutto esaurito al Grand prix I.e.f.e.s.o. 2011

Tutto esaurito al Grand prix I.e.f.e.s.o. 2011

Il San Giorgio di Domegge di Cadore ha fatto registrare il tutto esaurito e oltre 100 persone non sono potute entrare ad  ammirare questa fantastica serata di arte e sport ai massimi livelli. Oltre 140 atleti di tutte le età hanno preso parte alla ventiseiesima edizione della manifestazione annuale estiva denominata quest’anno “Gran prix I.E.F.E.S.O. 2011”, 3 ore ininterrotte di adrenalina sportiva che ha tenuto davvero, come si suol dire, il pubblico incollato alle poltrone. Innanzitutto il discorso del Presidente dell’ a.s.d. I.E.F.E.S.O. club Giambattista Giacin che ha sottolineato il ruolo fondamentale che riveste da 26 anni l’associazione nel tessuto Cadorino e l’apprezzamento che riceve continuamente sia dalle istituzioni che dai servizi socio sanitari per riuscire a coniugare così bene sotto la stessa bandiera dello sport campioni di fama mondiale (Chiara Simionato, Simone Bertazzo, Giorgio De Bettin, Marco e Mattia Bacchilega) e una serie infinita di giovani emergenti già campioni delle varie discipline sportive con bambini dai 4 anni ad anziani di oltre 80 e con diversamente abili e affetti da problematiche psichiatriche in un clima di convivenza civile, solidarietà e rispetto senza uguali. Il presidente ha poi messo in rilievo come l’associazione, già riconosciuta da molti come la più importante agenzia esistente sul territorio cadorino per la lotta al disagio giovanile sia altresì fortemente impegnata nella lotta all’uso di sostanze infondendo la cultura della salvaguardia del proprio corpo e dell’igiene della mente in un ambiente educativo dove si suda, si fatica, dove ci si abitua a contare sulle proprie forze senza favoritismi e a raggiungere i traguardi senza raccomandazioni e sconti.
Dopo il discorso, un’incessante e incalzante susseguirsi di gare e dimostrazioni, karate, ginnastica artistica, body building e fitness, pilates, step, aikido, baby dance, spinning e GAG, il tutto insaporito da musica coinvolgente e video deliziosi. Applausi incessanti a tutte le specialità salite sotto i riflettori ma anche per diversi associati che grazie alla preparazione atletica che svolgono utilizzando l’attrezzatura della palestra sono riusciti a raggiungere nella stagione appena trascorsa risultati agonistici di grande pregio. Non è mancato anche un momento di tristezza e magone quando è stato proiettato un video del disastro creato dal terremoto e dallo tsunami in Giappone. La palestra che negli anni passati ha stretto grandi amicizie con atleti giapponesi ora colpiti dalla catastrofe ha infatti organizzato una lotteria per dar loro un piccolo aiuto ma soprattutto una dimostrazione di amicizia e grande solidarietà. La manifestazione è terminata con lo scatto della foto di gruppo che ha immortalato questa ventiseiesima edizione e con un arrivederci già pieno di nuove proposte, artifizi e accorgimenti per il 27° appuntamento.

 

Share
- Advertisment -



Popolari

Guida al trading online: cos’è un segnale di trading

Oggigiorno il trading online non è più un semplice settore emergente del mondo degli investimenti, ma una certezza ben radicata, che genera milioni di...

Alpe del Nevegal: duello Christian Merli e Simone Faggioli

Riparte nel migliore dei modi la stagione 2020 delle cronoscalate italiane. Nelle prove della 46ma Alpe del Nevegal, evento inaugurale del Campionato Italiano Velocità Montagna di...

Vari interventi di soccorso oggi in montagna

Belluno, 08 - 08 - 20 Attorno alle 20 l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è decollato verso le Tre Cime di Lavaredo,...

Capriolo attraversa la strada, motociclista cade, è in prognosi riservata

Si trova ricoverata all'ospedale di Treviso in prognosi riservata O.V. 52enne che viaggiava insieme al marito P.V. 54enne di Ponte nelle Alpi in sella...
Share