Sunday, 8 December 2019 - 21:05
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

La Cassazione restituisce la sovranità al Popolo italiano: ammesso il referendum sul neucleare che il governo aveva cercato di sottrarre modificando la legge

Giu 1st, 2011 | By | Category: Cronaca/Politica, Riflettore

La Corte di Cassazione ha detto sì al referendum sul nucleare. Il governo Berlusconi, con il decreto omnibus, aveva modificato la legge con lo scopo di far saltare il quesito referendario sul nucleare. Doveva insomma decidere la politica dell’intrallazzo, degli affaristi con i costruttori di centrali nucleari francesi e non il Popolo sovrano! Ma i magistati della suprema Corte non l’hanno bevuta ed hanno ammesso il referendum che deciderà sul nuovo testo di legge omnibus. Sarà il Popolo italiano con il voto a decidere se verranno costruite centrali nucleari e non l’ultrasettantenne Berlusconi e il suo governo. Ora assisteremo a un dietrofront generale della maggioranza di governo, Lega in testa, che teme di essere affondata da un Berlusconi e un Pdl oramai perdente. Perché tutti sanno che gli italiani voteranno compatti contro il nucleare. Diranno di lasciare libertà di voto all’elettorato. Grazie tante, dopo che hanno fatto di tutto per impedirci di votare. Ora aspettiamo solo che anche Berlusconi ritratti, e si dichiari contro il nucleare, per completare la rappresentazione del governo della farsa, dei nani e ballerine, del bunga bunga e della bella “Ruby nipote di Mubarak” dogma tanto caro all’onorevole, avvocato Paniz e al suo collega Ghedini. Ma come dicono a Napoli “accà nisciuno è fesso”.

Share

Comments are closed.