Tuesday, 16 July 2019 - 02:49

QuantiCortina: un appuntamento tutto dedicato ai giovani ha animato la presentazione del progetto all’Alexander Girardi Hall

Mag 31st, 2011 | By | Category: Arte, Cultura, Spettacoli, Cronaca/Politica, Prima Pagina

Cortina d’Ampezzo (Bl), 31 maggio 2011. Oggi è stata la festa del movimento culturale QuantiCortina, ideato dagli architetti Ambra Piccin e Luca Menardi Ruggeri, presentato ufficialmente alla comunità presso il Centro Convegni Alexander Girardi Hall di Cortina. Sul palco il presentatore Andrea Gris ha chiacchierato con i numerosi ospiti e con alcuni degli studenti del Polo Valboite che hanno illustrato al pubblico questo importante progetto educativo e culturale che ha visto coinvolte le scuole della città e il territorio bellunese in una serie di iniziative vòlte a celebrare la conca ampezzana nei suoi diversi aspetti.
E’ stata una giornata all’insegna della conoscenza e della cultura, ma anche del divertimento, all’Alexander Girardi Hall di Cortina d’Ampezzo. Ospite d’onore il movimento culturale QuantiCortina, presentato ufficialmente nella sua città natale alla presenza di numerosi invitati, sostenitori e simpatizzanti. Primo fra tutti, il Polo Scolastico Valboite che, pur non avendo partecipato al progetto QuantiCortina con tutti i suoi istituti, ha dimostrato che i “ragazzi quantistici” dell’ITC, dell’IPSSAR, del Liceo Artistico e del Liceo Scientifico sono stati capaci di grande passione, impegno e interesse verso il futuro. La mattinata dedicata a QuantiCortina è stata vissuta intensamente da quasi duecento ragazzi, grazie ai quali l’inaugurazione ufficiale del progetto è diventata un’occasione di festa dai toni allegri e scanzonati, animata dagli spettacoli di danza contemporanea e hip hop del corpo di ballo Dancin’Cortina. Alcuni studenti hanno preso parte al dibattito su QuantiCortina rispondendo alle ironiche provocazioni del presentatore Andrea Gris e intervenendo sul palco assieme alle autorità e agli illustri ex allievi del Polo, come Nicola De Santis presidente della Gis e Alessandro Manaigo, regista e cantante il quale, nell’atmosfera vivace dell’Alexander, ha anche accennato ad una performance canora. Il concetto espresso dai giovani abitanti di Cortina è stato chiaro: con progetti come QuantiCortina i ragazzi sono spronati a farsi domande e incoraggiati a uscire dal cerchio protettivo della scuola e della piccola città per aprirsi alla conoscenza e alle nuove esperienze. Con l’obiettivo di tornare, cresciuti e adulti: perché la piccola-grande Cortina restituisce tutto quello che le viene dato. A sostenere la visione fiduciosa degli studenti, sono stati le menti creatrici di QuantiCortina, gli architetti cortinesi Ambra Piccin e Luca Menardi Ruggeri, che dal palco hanno sottolineato l’importanza della coralità di un progetto come questo, che hanno voluto dedicare alle scuole, alla cultura e allo spirito creativo della loro amata città.

 

Share

Comments are closed.