Wednesday, 17 July 2019 - 00:28

Fallimento! Oramai siamo a giugno e il bilancio della Provincia non è ancora stato approvato * intervento di Angelo Levis (Idv)

Mag 27th, 2011 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Angelo Levis

Tante parole, tante promesse, si sbandieravano strette relazioni politiche col governo amico a Roma ed in Regione, ma il risultato è stato che la Provincia di Belluno si ritrova ai primi di giugno senza aver approvato il bilancio preventivo 2011. Come sempre si cercherà di scaricare le colpe altrove, all’amministrazione precedente, alla congiuntura economica, al taglio dei trasferimenti. Sicuramente più fattori hanno inciso sulla situazione attuale ma alcuni elementi sono dati di fatto e con precise responsabilità. A voler fare ad oggi un’analisi dell’amministrazione Bottacin emergono criticità sul metodo operativo, sulla capacità di reperire risorse, sulle prospettive e sul futuro di questa Provincia.
Da sempre ho cercato di evitare i battibecchi tanto cari alla vecchia politica, che non portano a nulla. Riconosco l’importanza della battaglia combattuta del Presidente Bottacin per ottenere chiarezza sulla gestione GSP, ma il metodo operativo utilizzato nella gestione della Provincia nel suo complesso non posso condividerlo: il turn over di Assessori, la pratica di delegare a destra e a manca ha fatto perdere molto tempo inutilmente.
Tutti noi sappiamo che per portare avanti un buon lavoro ci vuole capacità, tempo, costanza e soprattutto continuità operativa. Tre assessori hanno lasciato la giunta ed è stato creato un vice presidente a tempo determinato (De Zolt) affinché le pedine del PDL trovassero chi far entrare in squadra. E poi ancora le risorse che mancano per chiudere il bilancio. Ci sono stati tagli eguali a tutte le Province. A rincarare la dosi si è messo il Governo tagliando anche la sovrattassa energetica (introdotta da Prodi), entrata una tantum riproposta annualmente che oramai era considerata come entrata certa e strettamente necessaria alla provincia. Le strette relazioni con il Governo però non hanno ottenuto l’effetto sperato, come mai?
Poche e non conformi le risposte date a questo territorio e alle sue esigenze (vedi autostrada e moria del servizio ferroviario). Si aggiunga poi l’incapacità di far fronte alle esigenze di salvaguardia della nostra sanità e sull’andamento economico.
Per non parlare dei rapporti tra i due alleati…
Arrivare a giugno e non avere ancora approvato il bilancio di previsione è di per sé un fallimento.
La prospettiva del commissariamento non mi sembra auspicabile ma a mali estremi, estremi rimedi. Lascio per ultimo la vendita dell’edificio della prefettura. Ci strombazzavano più federalismo e paroni a casa nostra!!! Risultato: vendiamo il Palazzo dei Rettori a Roma ….beffa delle beffe: federalismo al contrario.

Angelo Levis – Capogruppo I.D.V. consiglio Provinciale

Share

Comments are closed.