Wednesday, 17 July 2019 - 01:05

L’assessore De Gan espulso dalla Lega Nord. Ma non è solo una questione contabile

Mag 25th, 2011 | By | Category: Cronaca/Politica, Riflettore

Stefano De Gan assessore provinciale

L’assessore provinciale Stefano De Gan è stato espulso dalla Lega Nord per “morosità” nei confronti del suo partito nel versamento di una quota dell’indennità percepita. Almeno questa è la motivazione formale. Si tratta però di un provvedimento duro ed inconsueto, secondo quanto dichiarato dal presidente della provincia Gianpaolo Bottacin, che non è mai stato emanato nei confronti di altri esponenti leghisti “inadempienti” tanto quanto De Gan, nel versare la percentuale stabilita da accordi interni tra il partito e l’interessato, in caso di attribuzione di incarico retribuito. E pertanto, non si può escludere l’ipotesi squisitamente politica piuttosto che meramente contabile, nella decisione della Lega di cacciare dal partito un suo assessore. Un avvertimento, insomma. Considetato che il bilancio provinciale è in sofferenza di 8 milioni per i tagli ai trasferimenti dello Stato. Soldi che ora si attendono con un provvedimento straordinario dallo Stato, che però passa per la direzione del partito a Milano. Un attacco indiretto al presidente Bottacin, che aveva espresso una posizione fortemente critica sulla recente questione dell’esposizione con le banche di 50 milioni di euro di Bim Gsp.  E che probabilmente non è piaciuta ad altri leghisti che hanno a che fare con Bim Gsp.

Share

Comments are closed.