Saturday, 19 October 2019 - 11:27
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Riflettori sul 1510 feltrino: In arrivo i risultati delle prime indagini degli studiosi incaricati dal Comitato per il V° Centenario della Ricostruzione della Città di Feltre

Mag 20th, 2011 | By | Category: Arte, Cultura, Spettacoli, Prima Pagina

Stanno cominciando a prendere corpo le indagini storiche dei borsisti incaricati dal Comitato per le celebrazioni del V° centenario della ricostruzione di Feltre a fornire ricerche e studi su uno dei più significativi eventi del passato cittadino. E gli appassionati non rimarranno a bocca asciutta. Alcune interessanti ed inedite notizie, tratte da documenti notarili – reperiti presso l’Archivio di Stato di Belluno risalenti all’incendio che nel 1510 distrusse Feltre e la cui regestazione è curata da Matteo Melchiorre -, vedranno presto la luce.  A confermarlo è proprio il giovane ricercatore che fa sapere che, dei 53 notai che costituiscono l’oggetto di studio, se ne sono al momento schedati 42. “L’operazione è necessariamente laboriosa. Alcuni registri notarili sono ben conservati, altri freschi di restauro e altri ancora assai deteriorati dal tempo. Si tratta perciò di un lavoro che richiede una pazienza certosina”, a dichiararlo è Melchiorre,  “ma le evidenze documentarie relative al post-incendio sono numerose; emergono con chiarezza lo stato di distruzione e abbandono della città, fitta di case bruciate e rovine, lo stato di povertà della popolazione, la fuga del patriziato verso la campagna, l’estrema lentezza della ripresa economica dopo gli incendi del 1509-1510, e la presenza di vicende singole che ben testimoniano gli effetti pratici della guerra combattuta: impoverimento, prigionia, orfani”.
Già da questo primo resoconto si intuisce che le indagini che il Comitato sta effettuando, attraverso la collaborazione con i professionisti e i borsisti, non si limitano alla “ricostruzione materiale” della città: sotto la lente ci sono anche i risvolti socio-economici, civili e politici connessi al periodo considerato, e che hanno determinato, o promosso, l’evoluzione di Feltre, di quella splendida Feltre che è ancora sotto gli occhi di tutti.
Parte dei documenti regestati dallo studioso saranno esposti nella mostra che il Comitato intende allestire con la collaborazione dell’associazione “Il Fondaco per Feltre”, mentre la loro analisi sarà oggetto di una relazione al convegno internazionale che si terrà l’1 ottobre 2011, evento che sarà curato dalla Fondazione per l’Università e l’Alta Cultura in Provincia di Belluno, con la supervisione scientifica del Comitato stesso.

Share

Comments are closed.