Friday, 19 July 2019 - 21:09

Venerdì al Teatro comunale spettacolo di danza contemporanea, con coreografie di Ismael Ivo

Mag 15th, 2011 | By | Category: Arte, Cultura, Spettacoli, Pausa Caffè

“Babilonia – Il terzo paradiso”, ideazione e coreografia Ismael Ivo al Teatro Comunale di Belluno, venerdì 20 maggio alle ore 20.45. Protagonisti dello spettacolo sono i danzatori del centro di perfezionamento nella danza contemporanea della Biennale di Venezia, l’Arsenale della Danza, una formazione internazionale di giovani provenienti dall’Italia e dal Veneto, dagli Stati Uniti e dal Canada, dal Brasile e dalla Russia, dalla Grecia e dalla Svezia.
“Possiamo immaginarci il corpo come un’orchestra unica nel suo genere, che deve far suonare ogni sua singola parte, dove le diverse sezioni degli strumenti corrispondono all’intera gamma dei movimenti. Quando il corpo-orchestra inizia ad accordare gli strumenti e a prepararsi per una sinfonia, ecco che ha bisogno di un’esperienza determinante per poter rispondere a un compito tanto alto. È questo il momento in cui il danzatore ha necessità di saper individuare lo spazio e di avere la competenza per disporne, sperimentando e affinando le abilità già acquisite” (Ismael Ivo). Body in progress, come Ivo intitola il programma del terzo anno dell’Arsenale della Danza, si focalizza su questo particolare momento.

Ismael Ivo
Performer danzatore e coreografo afro-brasiliano attivo in Germania, Ismael Ivo porta con sé un ricco patrimonio di gesti e di pensiero del corpo che sa intrecciare con quelli della cultura e della scrittura di danza europea e nordamericana. Nato a San Paolo del Brasile, dove ha studiato danza e recitazione, vince il premio come miglior danzatore solista nel 1979, 1981 e 1982. Nel 1983 Alvin Ailey – geniale creatore di un genere altamente spettacolare di danza che mescola classico, moderno, jazz e afro – lo invita a New York, dove diventa membro della Alvin Ailey Dance Center. Nel 1985 Ismael Ivo è a Berlino: collabora con il grande coreografo di teatrodanza Johann Kresnik e con Ushhio Amagatsu, l’artista giapponese dei Sankai Juku: esperienze diverse che si fondono con le sue radici afro-brasiliane. Nel 2005 ha ricevuto per The Maids il prestigioso Time Out Award “for the most outstanding performance of the year”. Dal 2005 Ismael Ivo è direttore del Settore Danza della Biennale di Venezia.

Share

Comments are closed.