Monday, 22 July 2019 - 07:30

Nel Bellunese, novanta profughi fino a lunedì. Il presidente Bottacin: «Poi ne resteranno circa quaranta sul nostro territorio»

Mag 13th, 2011 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Sono atterrati all’aeroporto di Verona intorno alle 17,00, per essere poi caricati sui pullman con destinazione Belluno: il Cadore, per la precisione. Gianpaolo Bottacin, presidente di Palazzo Piloni: «Avevamo garantito una risposta entro 48 ore, plaudo all’impegno dei sindaci».

Novanta profughi, divisi in due corriere, arriveranno nel territorio bellunese intorno alle ore venti di questa sera (venerdì 13 maggio). Sono atterrati all’aeroporto di Verona e fino a lunedì la loro casa sarà, con tutta probabilità, la montagna del Cadore. In questo momento si sta decidendo quale sarà la struttura che riuscirà a dare un letto alle quasi cento persone in arrivo, che dovranno essere sistemate in uno dei centri che avrà dato la propria disponibilità per l’accoglienza. «Come provincia, avevamo garantito una risposta all?emergenza nel giro di due giorni e così è stato – ha commentato il presidente Bottacin – . Fino a lunedì, queste persone resteranno nel nostro territorio, poi una parte lascerà le montagne per essere dirottata altrove. Circa una quarantina dovrebbero restare qui».

Share

2 comments
Leave a comment »

  1. 40 EURO PER PROFUGO AL GIORNO VERSATO DALLO STATO PER IL VITTO E ALLOGGIO CIRCA 16 EURO AL GIORNO VERSATO DALLO STATO PER UN PENSIONATO ITALIANO CON PENSIONE MINIMA, CHI SONO I PROFUGHI I LIBICI O I PENSIONATI ITALIANI ???????????’
    RICORDATE LO SLOGAN ”PRIMA I BELLUNESI” RICORDATE LO SLOGAN ” PRIMA I VENETI” ECCO QUESTI ERANO GLI SLOGAN I FATTI SONO 40 EURI PER IL PROFUGO 16 PER IL PENSIONATO VENETO E BELLUNESE AL MINIMO….

  2. Un profugo è un povero christo che è momentaneamente al bisogno, poi una volta ricevuto l’aiuto di cui ha bisogno per uscire del suo stato disperato, si trovera un lavoro…etc… la carità non deve mai venire a meno.