Monday, 18 November 2019 - 16:21
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Oggi l’apertura di Caccia pesca e natura 2011 a Longarone Fiere

Apr 29th, 2011 | By | Category: Appuntamenti, Pausa Caffè

Si apre oggi, venerdì 29 aprile, a Longarone Fiere (Belluno) Caccia, Pesca e Natura, l’11. mostra nazionale di prodotti, attrezzature e servizi per la caccia e la pesca sportiva, ormai entrata di diritto nel novero dei principali eventi di livello nazionale, che proseguirà sino a domenica 1 maggio con orario d’apertura venerdì dalle ore 14.30 alle 19, sabato e domenica dalle 9 alle 19. All’inaugurazione (ore 16) interverrà l’assessore regionale alla pesca, Franco Manzato con la cerimonia allietata dalla presenza del coro Monte Dolada. Anche quest’anno la rassegna è pronta a catalizzare l’attenzione delle aziende  di settore che hanno confermato numerose la loro partecipazione garantendo il tutto esaurito (186 marchi aziendali presenti da 11 Regioni italiane e 11 paesi esteri) ed  un’esposizione di grande interesse con una gamma completa di prodotti, accessori e capi di abbigliamento tecnico in grado di soddisfare ogni tipo di esigenza. Ciò grazie anche alla collaborazione con il Consorzio Armaioli Italiani che rappresenta diverse e rinomate aziende produttrici di fucili da caccia della Val Trompia. Caccia, Pesca e Natura 2011 dedica una particolare attenzione anche al settore della pesca attraverso l’allestimento di una specifica area che vede la presenza di uno stand istituzionale della Regione Veneto, dei bacini della Provincia di Belluno e del Club Italiano Pescatori a Mosca. Agli spazi espositivi a carattere commerciale e promozionale, vengono come sempre abbinate le aree dedicate alle realtà associative unite a mostre naturalistiche e tante altre iniziative di richiamo che rendono la manifestazione unica nel suo genere e ancora più attraente. Tra questi spicca il 10. Concorso nazionale Open di Tassidermia, organizzato dall’Associazione Tassidermisti Italiani, che ha fatto del polo fieristico longaronese un punto di riferimento di levatura internazionale. Ma l’appuntamento con Caccia Pesca e Natura significa anche Festa del Cacciatore, un evento nell’evento, giunto alla 16. edizione, che vede protagoniste, con il coordinamento dell’Assessorato alla Tutela e Gestione della Fauna e delle Risorse Idriche della Provincia di Belluno, istituzioni, associazioni di settore e i distretti venatori montani. La manifestazione comprende numerose iniziative, come premiazioni, mostre, momenti di dibattito, nonché l’esposizione dei trofei della stagione venatoria 2010. Le riserve di caccia e i distretti venatori proporranno inoltre forniti punti di ristoro con specialità bellunesi per la degustazione di piatti tipici. Sempre nell’area organizzata dalla Provincia di Belluno troveranno collocazione i falconieri, nonché l’esposizione dei nidi, fatte ed impronte, allestita dalla riserva di caccia di Forno di Zoldo e la mostra degli uccelli, organizzata dall’Associazione ornitologica feltrina. Tra gli altri eventi organizzati spicca sabato 30 (ore 9) la presentazione del volume “Naturalmente montagna”, curato da Renato De Menech, presidente provinciale di Federcaccia. La manifestazione dedica grande attenzione anche agli aspetti storici e culturali che accomunano da sempre l’attività venatoria e l’ambiente naturale e rurale. In questo senso spicca la seconda edizione delle  Giornate del collezionismo venatorio, ornitologico, ittico e naturalista proposte del Museo Venatorio Itinerante di Sesto Fiorentino “La grande risposta degli espositori, che saranno oltre 50 – afferma con soddisfazione, Andrea Ceri, che è uno dei  promotori –  fa dell’appuntamento di Longarone la kermesse collezionistica del settore più importante d’Italia”. Al collezionismo  sarà collegato, nella mattinata di domenica 1 maggio, un incontro molto atteso dedicato all’editoria venatoria dal titolo: “I mille e uno libri. Quattro secoli di caccia e ornitologia raccontati dagli antichi e nuovi autori”. Sabato 30 tradizionale appuntamento anche con il Raduno nazionale C.A.C. cani da caccia razza Drahthaar, curato dal Club Italiano Drahthaar. Va infine segnalata  la presenza in fiera dell’artigiano agordino Giovanni Bressan, in quale tenterà di stabilire il record mondiale realizzando la catena di legno più lunga del mondo ricavata da un unico tronco d’albero e senza alcuna interruzione. In fiera ultimerà il lavoro iniziato da alcune settimane e proprio nella giornata di sabato 30 si procederà all’attestazione davanti ad un notaio dell’impresa. Il pubblico della fiera potrà così ammirare le fasi finali della sua straordinaria opera.

Share

Comments are closed.