Monday, 18 November 2019 - 21:45
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Bottacin risponde a Crosato sul Trasporto pubblico locale

Apr 23rd, 2011 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

«Da anni, è il Pd a tutelare il riparto veneto su TPL a favore dei Comuni di Venezia e Padova»
“Trovo allucinanti le dichiarazioni del consigliere Crosato. Lui sa bene che sono anni che il riparto regionale per il Trasporto Pubblico Locale tutela i Comuni di Venezia e Padova, retti dal centro-sinistra, a tutto danno degli altri territori”. Gianpaolo Bottacin, presidente della Provincia di Belluno, risponde così alle critiche mosse dal capogruppo del Partito Democratico in Consiglio Provinciale. “Basta bugie sul tema del TPL – commenta Bottacin – . Il gioco delle parti del Pd, insieme a qualcun altro, è noto a tutti oramai. Il riparto regionale tutela da anni i Comuni retti dal centro-sinistra e Crosato finge di non saperlo, anche se in prima fila c’è un certo Ivo Rossi che il nostro consigliere di minoranza dovrebbe ben conoscere”.
“Non si può continuare a mentire ai cittadini – dice ancora Bottacin – . Le carte parlano chiaro e i documenti dicono l’esatto contrario di quello che qualcuno vuole spacciare per verità, sperando che nessuno vada ad indagare a fondo”. “Ci tengo a ricordare che sul fronte del TPL, ci siamo mossi in due fasi – spiega il presidente – . Il primo step era portare il taglio dei finanziamenti regionali dal 25% al 10%: ho combattuto in prima persona questa battaglia ed è stata vinta. Il secondo step, che ho voluto condividere con tutte le province, è quello di scardinare il meccanismo di riparto degli stessi fondi regionali alle realtà locali del territorio e siamo ancora in ballo. Questo secondo passaggio è ancora fermo presso la Commissione competente di Palazzo Ferro Fini, che non lo ha ancora approvato. Mi auguro che, al momento opportuno, i nostri rappresentanti saranno in grado di far valere le istanze della loro comunità: a quel punto, ognuno si renderà responsabile delle proprie azioni”.

Share

Comments are closed.