13.9 C
Belluno
giovedì, Maggio 28, 2020
Home Cronaca/Politica Immigrati in Veneto. Zaia: “La tensione con la Francia ha ragione di...

Immigrati in Veneto. Zaia: “La tensione con la Francia ha ragione di esistere, visto che i francesi si sono posti in maniera negativa nei nostri confronti”

Luca Zaia

“Al momento abbiamo dato ospitalità a 156 immigrati; un centinaio arrivati sabato, una cinquantina giunti in Veneto ieri”. Lo ha comunicato il presidente della Regione Luca Zaia nel corso del consueto Punto Stampa al termine della seduta della Giunta. Zaia ha pure spiegato che la partita è direttamente seguita dal prefetto di Venezia, al quale la Regione offre la sua collaborazione per il tramite del responsabile della Protezione Civile del Veneto. “Per la stragrande maggioranza – ha aggiunto Zaia – si tratta di persone che se ne vogliono andare in Francia, principalmente a Nizza, e molti lo hanno già fatto. Prima ancora di chiedere la disponibilità di un alloggio, domandano dov’è la stazione e sono libere di muoversi, con un permesso di soggiorno temporaneo. Confermiamo la disponibilità ad una ospitalità diffusa – ha detto ancora il presidente della Regione – ma c’è un fatto nuovo che si sta concretizzando anche da noi: queste persone vogliono andarsene in altri paesi. La pressione degli immigrati in Veneto è insomma tendente a zero rispetto a nuovi arrivi, anche se il problema non può certo dirsi risolto. Stamani ci sono stati a Lampedusa 750 sbarchi, ma c’è un vero e proprio popolo in marcia che si sposta dalla Libia verso la Tunisia: abbiamo la necessità che l’accordo con quel Paese tenga”.
“La tensione con la Francia ha ragione di esistere – ha detto ancora Zaia rispondendo alle domande dei giornalisti – visto che i francesi si sono posti in maniera negativa nei nostri confronti. Hanno fatto quel che si dice un ingresso a gamba tesa. Aprano le loro frontiere: vogliamo ricordare che i confini nell’area Schengen non esistono più”.

Share
- Advertisment -

Popolari

Nigeriano arrestato per resistenza e violenza e poi rilasciato

Nel pomeriggio di oggi, giovedì 28 maggio, i carabinieri del Nucleo radiomobile di Belluno hanno arrestato O.A. classe '88 cittadino nigeriano residente a Trichiana...

Movida e motociclisti sorvegliati speciali nel weekend

Il distanziamento sociale quale inderogabile parametro per la tutela della salute pubblica, e il conseguente rafforzamento dei controlli nei luoghi della “movida” finalizzati a...

Storie di vita, #storiedirose: al via il contest fotografico e narrativo del Museo Etnografico della Provincia di Seravella

È partito in quarta #storiedirose, contest fotografico e narrativo curato dal Museo Etnografico della Provincia di Belluno. Nel giro di pochi giorni, il progetto...

Asilo di Levego. Le precisazioni della Cooperativa Kairos

Al Sindaco del Comune di Belluno Ai Signori Genitori dei bambini iscritti all’Asilo Nido Integrato di Levego Agli Organi di Stampa Roma, 25 Maggio 2020 Oggetto: lettera inviata al...
Share