Monday, 18 November 2019 - 16:22
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Lions day: domenica i gazebi del Club nelle piazze del Triveneto

Apr 13th, 2011 | By | Category: Appuntamenti, Pausa Caffè

Domenica 17 aprile 2011 sarà il Lions Day, la giornata in cui i Lions Clubs italiani, fra questi il L.C. Feltre Host e il L.C. Feltre Castello di Alboino, saranno nelle piazze con gazebi e locandine contraddistinte dal leone bifronte, per incontrare la gente e per promuovere una conoscenza più diretta della propria organizzazione, degli ideali e degli obiettivi, dei campi di intervento e della metodologia di azione. Una manifestazione nazionale tradotta sul territorio in modo capillare da ciascuno dei 17 distretti che compongono lo stivale – la provincia di Belluno, parte della provincia di Treviso, parte di quella di Venezia, il Primiero e il Friuli Venezia Giulia formano il distretto 108ta2 composto da 55 club e circa 2000 soci – per far capire, attraverso fatti concreti, quello che di buono hanno fatto e stanno facendo a favore del territorio e della comunità in cui operano. Parole come service e mission, potranno così assumere significati chiari, fondati nella vita quotidiana, vicina alle persone, anche se, spesso, ancora troppo poco visibili. L’appuntamento vedrà i Club presentarsi in postazioni unitarie; anche i Club che aggregano soci nei centri minori e che spesso si contraddistinguono per una straordinaria vitalità e un forte legame con il proprio territorio, saranno presenti con i propri aderenti pronti a distribuire materiale informativo, a rispondere alle domande, a raccontare i diversi fronti di impegno. Facciamo tanto, seriamente e bene. Facciamolo sapere!, è il motto che i Lions del distretto 108ta2 si sono dati per l’occasione, e che trova conferma anche nel ricco repertorio di service realizzati dai club di cui una significativa rassegna è apprezzabile sul sito www.lions.it. In occasione del Lions Day i Club Feltrini promuoveranno anche la raccolta degli occhiali usati, come tutti gli anni, e quindi la popolazione è invitata a portare in largo Castaldi i suoi vecchi occhiali, magari dimenticati in un cassetto, che possono restituire la vista a quelle persone meno fortunate di noi e che non li possono acquistare. La concomitanza dei due eventi può essere l’occasione per la cittadinanza per fermarsi alla postazione allestita per saperne di più.

Share

Comments are closed.