Thursday, 19 September 2019 - 00:42
direttore responsabile Roberto De Nart

Consiglio comunale: Attilio Sommavilla bacchetta il sindaco e l’assessore al bilancio

Mar 28th, 2011 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Attilio Sommavilla

Parole come pietre, quelle del consigliere d’opposizione Attilio Sommavilla, pronunciate, tra l’altro, da chi di professione fa il commercialista. «Vi sono delle riserve evidenziate dai revisori dei conti che avrebbero necessitato di una risposta dal sindaco e dall’assessore al bilancio» ha detto Sommavilla nel suo intervento alla ripresa della seduta nel primo pomeriggio di oggi lunedì 28 marzo.  «Le previsioni di bilancio, infatti, non tengono delle società partecipate del Comune. Parliamo della Nis, società della quale non è stato depositato alcun carteggio e nella delibera del 2 dicembre 2010 approvata dal Comune manca anche la pagina 2. E cioè quella relativa ai 300mila euro di Gerard Luyet (il coordinatore del progetto “Abitare il Nevegàl dove secondo il disegno dell’amministrazione Prade dovrebbe sorgere una faraonica accademia finanziata da investitori privati di cui ad oggi non si ha notizia ndr).  Ebbene – prosegue Sommavilla – il compenso di 300mila euro per la consulenza al manager Luyet è stata inopinatamente inserita nelle spese di investimento. Vale a dire che abbiamo dato quei soldi a Luyet dicendo che si trattava di investimenti. Invece sono delle spese correnti. E noi non possiamo dare – ha detto Sommavilla rivolgendosi al segretario generale –  somme che non siano a titolo di investimento a società che siano in perdita come la Nis!»

il video dell’intervento al link:
http://www.youtube.com/watch?v=ghVZAfLPJNQ

Share

2 comments
Leave a comment »

  1. Infine a proposito della concentrazione della ricchezza, Via Nazionale rileva che «il 10 per cento delle famiglie più ricche possiede quasi il 45 per cento dell’intera ricchezza netta delle famiglie italiane. Tale livello di concentrazione e rimasto sostanzialmente invariato negli ultimi quindici anni»
    Guarda caso da quando è al Governo il Popolo della Libertà ( per pochi) della povertà ( per tanti) è normale che la giunta Prade segua criteri di scarsa trasparenza e a favore di qualche amico in fin dei conti Belluno in piccolo e tale e quale al governo Romano o gli Italiani si svegliano o prima o poi il 90% degli Italioti si troveranno in Mutande solo il 10 avrà vestiti in abbondanza in quel caso ricordo che le rivoluzioni sono successe sempre per il divario economico tra ricchi e poveri tempo al tempo ci siamo vicini….

  2. Oh, finalmente si comincia a pubblicare su internet video dei consigli comunali! Ben fatto! Sarebbe però interessante che pubblicaste anche l’eventuale risposta a questo intervento, perché la Sintesi è impossibile ascoltando la sola Tesi…