Thursday, 19 September 2019 - 01:04
direttore responsabile Roberto De Nart

La natura che cura, venerdì a Mel. Sabato la Normandia, viaggio del gruppo Scout

Mar 23rd, 2011 | By | Category: Appuntamenti, Pausa Caffè

Il Comune di Mel e la Pro Loco Zumellese, in collaborazione con Movimento Cittadini e Popoli del Mondo, CRAL Farrese ed Associazione Naturopatia Belluno presentano:
La natura che cura Conferenza introduttiva Corso di primo approccio alle Scienze Erboristiche Uomo, sviluppo, natura

VENERDI  25 marzo 2011 alle ore 20,00 presso il Palazzo delle Contesse di Mel

Questo  è il secondo appuntamento del ciclo di quattro seminari introduttivi al corso di primo approccio alle Scienze Erboristiche che si snoda tra Lentiai e Limana.
Il tema della conferenza  è “La natura che cura. Uomo, sviluppo e natura” e riguarda il benessere fisico e psicologico dell’essere umano:
L’unum della persona : corpo, mente, cuore, spirito.
Il corpo segue la mente, la mente segue il corpo.
La mente mente, il corpo non mente mai.
Fisicità, movimento e libertà.
Il primo alimento è .. l’aria. Respirare. Fuori e non dentro. Anche il terreno respira.
“Le stelle sopra di me, la legge morale dentro di me”.
I miracoli esistono. I nostri miracoli per il nostro Io. Il più importante sono Io.
In viaggio verso la comprensione del ben-essere, del buon-fare, del giusto-capire.
Capire (capere) e comprendere (cum-prehendere), osservare ed accorgersi.
I ritmi della natura e dell’uomo.
Posizioni del corpo, posizioni della mente. Camminare. In movimento.
Sensi, natura, percezioni, sensazioni, emozioni.
L’emotività risorsa e non gabbia.
La malattia processo di cambiamento. Difficoltà fisiche, difficoltà psicologiche, difficoltà relazionali.
Guarire o evolvere. Soccombere, adattarsi o sopravvivere ? L’adattamento intelligente.
Il contributo delle piante e della natura nei processi di guarigione-evoluzione.
Bisogni materiali, sensi, gusto.
Il mio orto, il mio giardino, la mia casa. Dove sono e sto.
“Faccio l’ingegnere o sono ingegnere ?” “Sono fidanzato [sposato] o sono amato?” .
Bisogni immateriali : l’identità, l’appartenenza, l’essere e il sentirsi importanti per qualcuno e per qualcosa, l’essere riconosciuti.
Per bisogno si è disponibili a fare le peggiori cose.
Life style : evolvere in libertà, progredire con convinzione e fiducia. In equilibrio ed in armonia con me stesso.
Vincere o riuscire ?  
Relatori : dott. Michele Pagos  e Renzo Comiotto
www.michelepagos.org

Michele Pagos, di Combai di Miane (TV)  laureato  in scienze biologiche, da autodidatta e ricercatore ha sviluppato e coltivato lo studio delle Scienze erboristiche  con particolare attenzione alla conoscenza, alla cura ed al benessere del corpo; all’espressione delle emozioni; allo sviluppo delle potenzialità della mente;all’alimentazione naturale integrale; al riconoscimento delle piante in tutto il loro valore.
Renzo Comiotto   di Mel (bl)  è un appassionato esperto di botanica

Questa conferenza è introduttiva alla manifestazione “Radicele” che avrà luogo a Mel (BL) dal 13 al 15 Maggio 2011 organizzata dalla Pro Loco Zumellese  con l’intento di  valorizzare  la cultura culinaria della tradizione attraverso i prodotti semplici della cucina bellunese, come il tarassaco, più noto col nome di “radicela” e le erbe commestibili primaverili, prestando attenzione  al  mondo naturalistico e  botanico.

A  concludere   “Viaggi Immagini Protagonisti “ edizione 2011, la rassegna di diapositive  organizzata dalla Pro Loco Zumellese  sarà  “Il clan del Gruppo Scout di Mel1”.
Sabato 26 Marzo 2011 presso il Palazzo delle Contesse di Mel (BL) ore 21.00
“Da Etretat a Dieppe lungo le falesie” I ragazzi del Gruppo Scout  di Mel 1 racconteranno il loro viaggio in alta Normandia.Ci porteranno idealmente  in uno scenario naturale talmente splendido da affascinare anche il pittore impressionista Claude Monet,  Etretat, con le  spettacolari bianche falesie che precipitano nel mare e la bella spiaggia di ciottoli levigati e Dieppe, paesino  con lunghe spiagge, protetto dalle scogliere ed affacciato sull’oceano vicino alla Manica.

Share

Comments are closed.