Thursday, 19 September 2019 - 00:05
direttore responsabile Roberto De Nart

Fabio Gasperin ringrazia chi ha collaborato al Carnevale di Castion 2011

Mar 8th, 2011 | By | Category: Lettere Opinioni, Prima Pagina

Pubblichiamo la lettera di Fabio Gasperin, responsabile del Carnevale castionese, con la quale ringrazia pubblicamente tutte le persone che hanno lavorato a dar vita all’edizione 2011 del Carnevale.

Il Carnevale sta per finire. Quello di Castion ha visto la sua giornata clou il 27 febbraio riscuotendo, nonostante il tempo non favorevole, un buon successo di pubblico. Ma il vero successo non sta nel numero di persone che hanno assistito alla sfilata delle mascherine prima e a quella dei carri nel pomeriggio. Il vero successo sta nell’importante e fondamentale lavoro di squadra che è
stato fatto per dar vita all’evento. Tantissime le persone che hanno collaborato all’organizzazione della tre giorni di festa, centinaia quelle appartenenti alla 9 frazioni che hanno lavorato per allestire i carri. A queste persone va il mio personale ringraziamento. Manifestazioni come quella del carnevale possono avvenire solo con la massima partecipazione popolare e i castionesi sono bravissimi in questo. Tutto ciò fa ben sperare per il futuro e per i due più importanti appuntamenti che ci attendo. Da un lato la costituzione della Pro Loco, cui possono aderire tutti i cittadini e tutte le associazioni presenti sul territorio, che ha, in estrema sintesi, l’obiettivo di unire le forze per far crescere il territorio e le manifestazioni che in esso si organizzano. Dall’altro lato la tradizionale festa di San Giovanni “Campanot”, in  programma per la fine di giugno. Vorrei, per finire ringraziare l’Amministrazione Comunale con le società  partecipate Bellunum e Nis, il Comitato Genitori delle Scuole di Castion e Badilet, la Parrocchia, il personale docente delle  scuole, le due compagnie  teatrali che si sono esibibite e le frazioni che hanno partecipato a questa
edizione del Carnevale, citate per ultime ma prime ad essere coinvolte. Un arrivederci all’anno prossimo.
Fabio Gasperin

Share

Comments are closed.