Tuesday, 19 June 2018 - 18:36

Ultimi posti disponibili per l’”Appuntamento al buio”: il nuovo laboratorio di scrittura creativa organizzato dal Centro Territoriale Permanente con lo scrittore Giulio Mozzi

Feb 22nd, 2011 | By | Category: Arte, Cultura, Spettacoli, Pausa Caffè

Ultimi posti disponibili per l’”Appuntamento al buio”: il nuovo laboratorio di scrittura creativa organizzato dal Centro Territoriale Permanente per la formazione e l’educazione in età adulta di Belluno guidato dallo scrittore Giulio Mozzi.
Giunto ormai alla sua nona edizione, il piccolo corso proporrà ai suoi iscritti la costruzione di una sceneggiatura per teatro e, come di consueto, accanto alla teoria darà ampio spazio anche alla pratica: apprendere, scrivere, analizzare sono i tre snodi del programma, aperto a tutti quelli che desiderano mettersi alla prova con la scrittura.
Il corso si terrà in tre fine settimana: sabato 26 febbraio (dalle 15 alle 18.30) e domenica 27 (10.30-13 e 14.30-17.30), domenica 27 marzo (dalle 15 alle 20), il 16 aprile (ancora dalle 15 alle 18.30) e domenica 17 aprile (10.30-13 e 14.30-17.30).
Giulio Mozzi abita a Padova. Ha pubblicato, tra gli altri, “Questo è il giardino” (Theoria, 1993 – Mondadori, 1998), “La felicità terrena” (Einaudi, 1996), “Il culto dei morti nell’Italia contemporanea” (Einaudi, 2000), “Sono l’ultimo a scendere” (Mondadori, 2009) e, con Stefano Brugnolo, il “Ricettario di scrittura creativa” (Zanichelli, 2000).
Alla fine degli anni Novanta ha lavorato per la casa editrice Theoria. Dal 2002 al 2009 ha curato la narrativa italiana per la casa editrice Sironi, dal marzo 2008 è consulente di Einaudi Stile Libero. In rete cura il blog Vibrisse Bollettino e ha promosso la casa editrice Vibrisselibri.
Il corso organizzato al Ctp di Belluno si terrà nella sede del Centro, alla scuola media “Nievo” di Cavarzano.
Il costo per i partecipanti è di 80 euro. Per iscrizioni e informazioni è possibile rivolgersi alla segreteria del Ctp, allo 0437/939029, oppure mandare una mail all’indirizzo ctpbelluno@libero.it.

Share

Comments are closed.