13.9 C
Belluno
martedì, Giugno 2, 2020
Home Cronaca/Politica Centrali idroelettriche: Sergio Reolon chiede regole precise

Centrali idroelettriche: Sergio Reolon chiede regole precise

Sergio Reolon

Una moratoria in attesa di una regolamentazione per la realizzazione di nuove centrali idroelettriche nel territorio veneto: questo è il contenuto dell’emendamento alla legge finanziaria regionale presentato ieri da Sergio Reolon e Pietrangelo Pettenò e bocciato da Lega Nord e PdL. “Era la richiesta di una moratoria all’autorizzazione di nuove centrali – spiega il consigliere regionale del Pd Reolon – perché, come tutti sappiamo, il Piave è il fiume più sfruttato d’Europa. Il 90% delle sue acque viene attualmente utilizzato per la produzione di energia idroelettrica e in Regione sono già depositate decine di domande per nuove centrali che andrebbero a intaccare quel residuo 10% di naturalità che hanno ancora i nostri corsi d’acqua”. “Non si tratta di contrarietà assoluta alla realizzazione di centrali – specifica il consigliere regionale – è invece il tentativo di obbligare la Regione Veneto a emanare norme che definiscano se, quando, in quale maniera e condizioni, se ne possano insediare ulteriori, attraverso la sospensione delle richieste di autorizzazione fino all’approvazione di una normativa specifica. Piemonte, Friuli, le Province di Trento e Bolzano, l’intero arco alpino, hanno già regole precise. Tutti tranne il Veneto”. L’emendamento è stato invece bocciato dalla maggioranza: “Ne sono molto rammaricato – conclude Reolon – anche alla luce di quanto sta accadendo per le acque del Vajont.”

Share
- Advertisment -

Popolari

990mila euro per la messa in sicurezza a Villaga. Bortoluzzi (Provincia) e Zatta (Comune di Feltre): «Si pone fine a un problema annoso»

Partirà nei prossimi giorni la messa in sicurezza dell'abitato di Villaga, in Comune di Feltre. Una vasta operazione gestita dalla Provincia di Belluno che...

Borgo Valbelluna. Le biblioteche, “Piazze del sapere” anche per i più giovani

In questi giorni il Comune di Borgo Valbelluna si sta attivando per formalizzare l’affidamento a terzi di alcune attività del servizio bibliotecario comunale per...

2 giugno Festa della Repubblica. Cerimonia in piazza dei Martiri per il 74mo anniversario

La drammatica situazione di emergenza sanitaria causata dall’epidemia del coronavirus impone che per quest’anno la cerimonia si svolga rispettando le misure di prevenzione per...

Nevegal, basta rimpalli! De Moliner: “Non vorremmo che la proposta Gidoni in Regione finisse come la Legge 25/14 sulla autonomia della Provincia di...

"Crediamo che sulla vicenda Nevegàl debba essere fatta chiarezza sulle intenzioni che hanno la Regione e il Comune di Belluno. Non è possibile, ed...
Share