13.9 C
Belluno
martedì, Giugno 2, 2020
Home Lavoro, Economia, Turismo A Giordano Cremonese, titolare della Sportful, il Premio "Longarone Fiere 2001"

A Giordano Cremonese, titolare della Sportful, il Premio “Longarone Fiere 2001”

Giordano Cremonese

La 5. edizione del “Premio Longarone Fiere” è stato assegnato all’imprenditore feltrino Giordano Cremonese, titolare della Sportful, azienda leader nel campo dell’abbigliamento tecnico sportivo. Lo ha stabilito il consiglio d’amministrazione di Longarone Fiere, che consegnerà il prestigioso riconoscimento venerdì 18 febbraio (ore 16.30) in occasione della cerimonia inaugurale della 6. edizione di Costruire, il salone dell’edilizia e dell’abitare, in programma dal 18 al 20 e dal 25 al 27 febbraio. Il premio viene assegnato annualmente dal polo fieristico della montagna a coloro che a qualsiasi titolo, abbiano prodotto, nell’anno precedente, significative iniziative, nel campo dello sviluppo economico, della ricerca, della promozione e dell’innovazione tecnologica, della cultura o sociale, favorendo un’opportunità sostanziale di crescita e promozione in area dolomitica. Quest’anno la scelta è caduta su Cremonese, fondatore nel 1973 della Sportful, azienda capace di diventare negli anni una delle più importanti realtà a livello internazionale nella produzione di articoli di abbigliamento sportivo specializzato, in particolare per lo sci da fondo e ciclismo.  “Sicuramente la scelta da parte del consiglio di amministrazione di Longarone Fiere di assegnare il premio al dott. Giordano Cremonese rispecchia perfettamente le finalità dell’iniziativa – afferma il presidente Oscar De Bona -. Cremonese, attraverso il posizionamento ad altissimi livelli del marchio Sportful nel mondo degli sport legati alla montagna, ha dato risalto alle capacità imprenditoriali del nostro territorio con una straordinaria ricaduta promozionale per la nostra provincia. Oltre a questo vanno riconosciuti indubbi meriti nel campo sociale per il sostegno alle molteplici iniziative organizzate nel territorio”.
Lo scorso anno il premio è andato alle amministrazioni provinciali di Belluno, Bolzano, Pordenone, Trento e Udine per il “gioco di squadra” realizzato nel conseguire l’obiettivo dell’inserimento delle Dolomiti nella lista dei siti naturali riconosciuti dall’Unesco, patrimonio dell’umanità. Nelle altre precedenti edizioni sono stati premiati il compianto, on. Gianfranco Orsini, per il suo impegno a favore della ricostruzione economica conseguente alla catastrofe del Vajont, il comm. Paolo Terribile, per la lungimiranza dimostrata nella sua attività di poliedrico imprenditore e il comm. Floriano Pra, per l’attenzione espressa a favore della montagna dolomitica, da assessore regionale veneto.

Share
- Advertisment -

Popolari

990mila euro per la messa in sicurezza a Villaga. Bortoluzzi (Provincia) e Zatta (Comune di Feltre): «Si pone fine a un problema annoso»

Partirà nei prossimi giorni la messa in sicurezza dell'abitato di Villaga, in Comune di Feltre. Una vasta operazione gestita dalla Provincia di Belluno che...

Borgo Valbelluna. Le biblioteche, “Piazze del sapere” anche per i più giovani

In questi giorni il Comune di Borgo Valbelluna si sta attivando per formalizzare l’affidamento a terzi di alcune attività del servizio bibliotecario comunale per...

2 giugno Festa della Repubblica. Cerimonia in piazza dei Martiri per il 74mo anniversario

La drammatica situazione di emergenza sanitaria causata dall’epidemia del coronavirus impone che per quest’anno la cerimonia si svolga rispettando le misure di prevenzione per...

Nevegal, basta rimpalli! De Moliner: “Non vorremmo che la proposta Gidoni in Regione finisse come la Legge 25/14 sulla autonomia della Provincia di...

"Crediamo che sulla vicenda Nevegàl debba essere fatta chiarezza sulle intenzioni che hanno la Regione e il Comune di Belluno. Non è possibile, ed...
Share