Thursday, 20 September 2018 - 12:32

La rosa bianca: la voce della libertà

Feb 14th, 2011 | By | Category: Appuntamenti, Arte, Cultura, Spettacoli, Pausa Caffè

Mercoledì 16 febbraio alle ore 21 in sala Eliseo dal Pont “Sala Bianchi” il secondo appuntamento della rassegna Il cinema dell’odio e della memoria organizzato dalla Biblioteca civica di Belluno con il film di Marc Rothemund La rosa bianca, premiato a Berlino nel 2005 per la migliore regia e per la migliore interpretazione femminile. Ambientato a Monaco nel 1943 La rosa bianca racconta un episodio spesso trascurato dalla “grande storia”, quello di un gruppo di giovani universitari, appartenenti al gruppo di resistenza pacifica La rosa bianca che si opposero al nazismo. Protagonista una giovane donna Sophje Scholl che, insieme al fratello Hans, viene scoperta mentre distribuisce volantini antinazisti: un atto di dissenso pacifico inaccettabile per un regime totalitario e oppressivo che vede nella disubbidienza, come forma di libertà, il maggior pericolo. La rosa bianca è un film intenso capace di restituire sullo schermo insieme alla tragicità della follia nazista, l’immagine di una ragazza fedele a se stessa e alla sua coscienza civile, una grande donna da cui ancora oggi si dovrebbe trarre esempio.

Share

Comments are closed.