13.9 C
Belluno
martedì, Giugno 2, 2020
Home Lettere Opinioni Tremonti vada col treno in Cadore

Tremonti vada col treno in Cadore

Qualche giorno fa il Ministro Tremonti ha preso il treno per verificare lo stato delle infrastrutture ferroviarie che collegano Roma a Reggio Calabria. In questo modo il Ministro ha potuto constatare la difficile situazione della mobilità calabrese. Sono convinto che il viaggio di Tremonti non avesse fine propagandistico e la disponibilità a toccare con mano un problema va vista sempre positivamente. Chiaramente non è possibile che il Ministro percorra tutte le tratte ferroviarie della nostra penisola, ma poiché i Ministri Tremonti, nonché Bossi, Calderoni e altri passano volentieri dei giorni di vacanza sulle montagne bellunesi potrebbero raggiungerle direttamente in treno. Sarebbe per tutti loro una bella occasione per farsi un’idea della situazione disastrosa dei collegamenti ferroviari in Veneto. Se per il viaggio di ritorno il Ministro acquistasse personalmente i biglietti a Calalzo vedrebbe quali spiacevoli situazioni ogni pendolare ferroviario bellunese deve affrontare quotidianamente e che ogni potenziale turista deve sopportare. Dimenticavo: il ministro può viaggiare gratis perché parlamentare, quindi potrebbe comprarlo per il presidente Bottacin e l’assessore De Zolt che invito ad accompagnare il ministro in questa avventura. Forse tutti si vergognerebbero un po’, ma finalmente prenderebbero atto dello squallore dei treni bellunesi.

Angelo Levis – Capogruppo I.D.V. consiglio provinciale

Share
- Advertisment -

Popolari

990mila euro per la messa in sicurezza a Villaga. Bortoluzzi (Provincia) e Zatta (Comune di Feltre): «Si pone fine a un problema annoso»

Partirà nei prossimi giorni la messa in sicurezza dell'abitato di Villaga, in Comune di Feltre. Una vasta operazione gestita dalla Provincia di Belluno che...

Borgo Valbelluna. Le biblioteche, “Piazze del sapere” anche per i più giovani

In questi giorni il Comune di Borgo Valbelluna si sta attivando per formalizzare l’affidamento a terzi di alcune attività del servizio bibliotecario comunale per...

2 giugno Festa della Repubblica. Cerimonia in piazza dei Martiri per il 74mo anniversario

La drammatica situazione di emergenza sanitaria causata dall’epidemia del coronavirus impone che per quest’anno la cerimonia si svolga rispettando le misure di prevenzione per...

Nevegal, basta rimpalli! De Moliner: “Non vorremmo che la proposta Gidoni in Regione finisse come la Legge 25/14 sulla autonomia della Provincia di...

"Crediamo che sulla vicenda Nevegàl debba essere fatta chiarezza sulle intenzioni che hanno la Regione e il Comune di Belluno. Non è possibile, ed...
Share