13.9 C
Belluno
lunedì, Maggio 25, 2020
Home Cronaca/Politica Aggrediva e picchiava gli anziani per derubarli. La polizia allontana un marocchino

Aggrediva e picchiava gli anziani per derubarli. La polizia allontana un marocchino

Questura di Belluno

L.H. cittadino marocchino 24enne residente in città è stato accompagnato ieri (giovedì 27) al Centro di Identificazione ed Espulsione di Bologna, per il rimpatrio. Questi i fatti. Nel pomeriggio del 20 gennaio L.H. veniva posto in libertà dalla Locale Casa Circondariale per liberazione anticipata, dopo aver scontato la pena complessiva di 2 anni e 8 mesi di reclusione ed Euro 800 di multa comminata per due distinti fatti delittuosi avvenuti in Belluno. Il marocchino, infatti, si era reso responsabile di due furti in abitazione in danno di persone anziane nel luogo, aggredite e picchiate allo scopo di farsi consegnare denaro e cose di valore. L’ufficio Immigrazione della  Questura, in considerazione della pericolosità sociale manifestata dall’uomo, aveva già provveduto a revocargli il permesso di soggiorno. E, all’atto della remissione in libertà, la sua posizione veniva segnalata al prefetto che ha emesso il provvedimento di espulsione dallo Stato. Nell’impossibilità oggettiva di poter provvedere al suo accompagnamento alla frontiera, in quanto l’immigrato era sprovvisto del passaporto il questore di Belluno gli intimava di lasciare lo Stato entro 5 giorni. Ma il magrebino veniva nuovamente rintracciato in Belluno il 26 gennaio e tratto in arresto in violazione del predetto ordine a lasciare lo Stato venendo associato alla Casa Circondariale di Baldenich. Nel frattempo i familiari del marocchino gli hanno fatto pervenire il passaporto, ed è scattata quindi la procedura per il rimpatrio.

Share
- Advertisment -

Popolari

Mondiali sci Cortina. De Menech: “Comprensibile il rinvio al 2022”

Belluno, 25 maggio 2020  «Era tutto pronto, dal punto di vista organizzativo e sportivo, ma la decisione del Coni e della Fisi di spostare di...

Appena uscito dal carcere ruba un’auto e due bici. Arrestato dalla Volante e incarcerato in un’ora

E' durata poco la libertà a B.A.S. tunisino 50enne con precedenti penali, che appena scarcerato dalla Casa circondariale di Baldenich ha ripreso immediatamente il...

Perarolo di Cadore. Conclusa l’istruttoria del Pat, domani l’approvazione in Provincia

Sarà portato in consiglio provinciale domani (martedì 26 maggio) il Pat del Comune di Perarolo. Un Piano di Assetto del Territorio che punta soprattutto...

Assistenti civici. De Carlo: “Ai comuni serve gente che lavori. Perché non obbligare i percettori del reddito di cittadinanza?”

"Ai comuni serve gente che prenda una scopa per pulire le strade, o accenda un decespugliatore per sfalciare i prati, non che stia in...
Share