Monday, 17 December 2018 - 09:38

Audi Polo Gold Cup Circuit: 2011 all’insegna delle novità

Gen 25th, 2011 | By | Category: Eventi, sport, tempo libero, Pausa Caffè, Società, Istituzioni

 Montagne, mare, città. Neve, sabbia, erba. Tecnica, spettacolo, glamour. Sport, eccellenza, internazionalità. Inverno, primavera, estate. Fattori diversi che portano sempre ad un unico indifferente risultato: l’Audi Polo Gold Cup.
Il prestigioso circuito, che da anni è il must dell’attività del polo in Italia e che con il suo essere itinerante ha toccato negli anni località e club che sono parte dell’icona “grande polo” in Italia (tra queste Porto Cervo, Villa a Sesta, l’Argentario), presenta un’edizione 2011 ricca di novità.
Tre gli appuntamenti in calendario, con altrettanti  tornei di alto goal di handicap (gioco d’elite): Cortina d’Ampezzo, che ha per teatro di gara il lago ghiacciato di Misurina nel territorio di Auronzo di Cadore (20-27 febbraio), Forte dei Marmi (21-25 aprile), ospite nel week-end di Pasqua della celebrata spiaggia del bagno Costanza, e Roma (27 giugno-3 luglio), con lo storico “polo pitch” del Roma Polo Club, e le sue partite in notturna.
Il circuito – che parte sempre dall’appuntamento invernale sulle Dolomiti Ampezzane – con l’inserimento del torneo-novità di Forte dei Marmi allarga la sua gamma di proposte all’intero panorama delle possibili attività di gioco. A neve e erba (il peculiare terreno di gioco di questo sport) aggiunge infatti anche la meno diffusa formula del “beach polo” (gioco sulla spiaggia) che per la prima volta viene inserito nel circuito. 
Le novità non si esauriscono però con l’arrivo del torneo toscano, perché c’è subito da segnalare un altro atteso debutto per l’appuntamento su neve: quello di un match riservato a sole donne. La partita femminile, in programma venerdì 25 febbraio, sarà certamente uno dei momenti più attesi dell’evento che apre il calendario 2011.
Il polo, si sa, lega tradizionalmente i suoi tornei e la propria attività di gioco a location di eccellenza (i nomi che più facilmente vengono alla mente per l’Europa sono quelli di St. Tropez, Deauville e Chantilly in Francia, Cowdray Park in Inghilterra e Soto Grande in Spagna…) ma certamente il tris di sedi giocato quest’anno dall’organizzazione dell’Audi Gold Cup Circuit non può lasciare indifferenti patron (i capitani ed armatori delle squadre) e giocatori, che sanno bene quale ruolo giochino il made in Italy e l’eccellenza in questa organizzazione.

Parole d’ordine: eccellenza, accoglienza ed organizzazione

Dei tornei messi in scena dal tandem Maurizio Zuliani-Claudio Giorgiutti, si parla in tutto il mondo ed è stato proprio attraverso gli appuntamenti di Cortina e della Costa Smeralda che l’Italia ha fatto per la prima volta il suo ingresso nel Gotha mondiale del World Polo Tour.
“Il polo è uno sport di squadra, questo si sa, ma che lo sia anche fuori dal campo forse non è così evidente. Eppure, se a distanza di alcuni anni oggi guardiamo la storia e la crescita del Polo Gold Cup Circuit, non possiamo che renderci conto che il suo successo, sempre crescente negli anni, è tale soprattutto grazie alla squadra che da dietro le quinte ha permesso e permette la sua affermazione a livello internazionale”. Maurizio Zuliani, Presidente del circuito non ha dubbi. “Scelte giuste per quel che riguarda anche “giocatori “importanti, che fuori dal campo hanno lavorato all’interno ed al fianco del nostro comitato organizzatore: in primo luogo le aziende sponsor, che hanno creduto ed investito in questa splendida avventura, gli enti locali, i giocatori ed i cavalli, i media e non ultimo il pubblico  con la sua sempre crescente partecipazione.”

L’Audi Polo Gold Cup Circuit è un giusto mix tra sport e mondanità dove agonismo di alto livello ed accoglienza si miscelano in modo perfetto.
“Sono stato coinvolto nell’ organizzazione del polo sulla neve a Cortina sin dal suo esordio sul Lago di Landro – spiega Claudio Giorgiutti, Presidente dei tornei e responsabile tecnico dell’evento-  e all’epoca non avrei certo immaginato che quella prima iniziativa, nata dalla passione di alcuni amici romani fanatici del polo e dall’entusiasmo del patron dell’Hotel de la Poste – si sarebbe trasformata in una sfida di altissimo livello internazionale quale è attualmente.
Con oltre vent’anni di storia alle spalle, la Cortina Winter Polo è diventata, con la più anziana St. Moritz, la realtà più consolidata di polo sulla neve nel mondo.
Essere responsabile tecnico-sportivo dei tornei, oltre che Presidente, è una sfida appassionante, che oggi richiede elevati standard professionali e notevoli capacità tecniche. Tornei come questi che organizziamo devono tenere il passo con le più elevate e sempre crescenti  esigenze organizzative.
Fondamentale è stato ovviamente l’apporto dei patron e dei giocatori, grandi attori di questo fantastico spettacolo con i loro cavalli, dei nostri sponsor e delle  istituzioni – sportive e locali – che negli anni hanno creduto e supportato il grande sforzo del Comitato Organizzatore”.

Audi Polo Awards 2010: uno sguardo alla precedente edizione
L’Audi Polo Gold Cup Circuit, ha chiuso il percorso dell’edizione 2010 con grande successo. Partito in inverno sul lago ghiacciato di Misurina, nella cornice ineguagliabile delle Dolomiti Ampezzane, e proseguito con le tappe primaverili della Costa Smeralda e del Roma Polo Club, il circuito oltre che conquistare pubblico ed attenzione in Italia ha confermato un’eccellente valenza internazionale. Vi hanno partecipato giocatori e capitani di Stati Uniti, Francia, Germania, Russia, Inghilterra, Argentina, Sud Africa, Brasile ed Italia, ed ritorno mediatico all’estero è stato come sempre ottimo. I colori ampezzani hanno fatto la parte del leone perché a Cortina ha vinto il polo team  dell’Hotel de la Poste,  mentre a Porto Cervo ad imporsi è stato il Cortina Polo Club, guidati rispettivamente da Alessandro Pastorino e da Stefania Annunziata. Piazze d’onore in entrambi i casi per il polo team Audi di Luca D’Orazio e Rommy Gianni. A Roma il successo è invece andato al La Lievre Polo Team di Sara Ciavorella, che ha vinto la finale contro Audemars Piguet. I tre capitani vincitori sono stati premiati con l’Audi Polo Awards 2010.

Per saperne di più

Cortina d’Ampezzo  – Lago di Misurina (20-26 febbraio) hp 12/15
Dolomiti patrimonio dell’Umanità. Il monte Sorapis, le Tre Cime del Lavaredo e il monte Cristallo, con l’imponenza dei loro oltre tremila metri di altezza,  circondano il lago ghiacciato di Misurina (comune di Auronzo di Cadore quota 1800 metri) che è palcoscenico di gioco della Cortina Winter Polo. Nell’ultima settimana  di febbraio si gioca sulla superficie del lago innevata ed adeguatamente preparata con l’ausilio dei gatti delle nevi, con temperature che possono arrivare durante la notte anche a oltre venti gradi sotto lo zero. A Cortina il polo su neve si gioca da oltre vent’anni.
La prima edizione fu giocata sul Lago di Landro nel 1989.

Forte dei Marmi – Bagno Costanza (21-25 aprile) hp 8/10
Meta preferita di una mondanità d’eccellenza che da sempre coltiva le sue relazioni nelle ville immerse nel verde delle sue pinete, Forte dei Marmi è considerata il gioiello della Versilia. Il torneo si gioca  presso il bagno più centrale della splendida spiaggia dorata che copre l’intera fascia costiera della celebrata località balneare.
Da quando Michelangelo Buonarroti venne mandato nel 1516 da Papa Leone X a rifornirsi sul monte Altissimo, la vetta più imponente delle Apuane, il marmo ha sempre accompagnato la storia artistica e culturale di Forte dei Marmi, eletta  tra gli anni ’20 e ‘60 meta non solo di vacanze ma capitale di cultura da personaggi quali D’Annunzio, Pirandello, De Chirico, Montale e Marinetti.

Roma – Roma Polo Club (27 giugno – 3 luglio) hp 10/12
Roma Caput Mundi ma anche Caput Polo… Nello storico impianto situato alle pendici del quartiere residenziale dei Parioli (cinque ettari di verde in pieno centro cittadino)  è stata scritta la storia italiana del polo. Nella capitale infatti, già prima del 1930, il Polo veniva praticato da cavalieri stranieri, aristocratici italiani e diplomatici. L’originario Roma Polo Club ha 75 anni di vita. Il Club è nell’attuale ed affascinante sede dell’Acqua Acetosa dal 1953. La Coppa Duca d’Aosta, cui è abbinata l’Audi Polo Gold Cup, si gioca sotto la luce dei riflettori ed è il più importante appuntamento del calendario romano del polo. La data ed il fitto calendario di eventi collaterali  rendono il torneo  anche appuntamento mondano irrinunciabile.

Share

Comments are closed.