Tuesday, 25 September 2018 - 20:48

Sviluppo rurale. La provincia di Belluno avvierà un progetto dell’O.C.S.E. La prima riunione si terrà il 25 gennaio presso il Ministero delle Politiche agricole a Roma

Gen 21st, 2011 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Palazzo Piloni sede della Provincia

La provincia di Belluno, insieme ad altre cinque realtà italiane, è stata selezionata come caso di studio per un progetto dell’O.C.S.E. (Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico) e dell’I.N.E.A. (Istituto Nazionale di Economia Agraria), incentrato sull’efficacia delle politiche di sviluppo rurale a livello sub-regionale. Insieme a Parma, Ancona, Grosseto, Benevento e Catania, la provincia di Belluno è stata selezionata come caso di studio per un progetto che intende analizzare l’efficacia delle politiche di sviluppo sul territorio: la scelta si è basata sulla corrispondenza dei criteri di ruralità indicati dalla O.C.S.E., in modo tale da rappresentare la diversità delle realtà territoriali e la complessità di interazione tra urbano e rurale. I risultati del progetto, finanziato dal Ministero delle Politiche agricole secondo un Protocollo di Intesa con l’U.P.I., potranno dare un quadro più chiaro del “sistema Italia” nella governance politiche attuate nei diversi territori, nell’ambito dello sviluppo e dell’interazione fra urbano e rurale. «Non possiamo che dirci soddisfatti della scelta fatta dal Ministero: si tratta di una notizia che ho avuto mercoledì scorso, dopo l’incontro avuto con il direttore ed il presidente dell’U.P.I. – ha spiegato il presidente della Provincia, Gianpaolo Bottacin – . Ancora una volta, c’è la riprova che stiamo uscendo da un isolamento che aveva danneggiato in primis le categorie economiche e, di conseguenza, gli stessi cittadini». La prima riunione di coordinamento del progetto è già stata fissata: si terrà a Roma il prossimo 25 gennaio, presso la sede del Ministero.

Share

Comments are closed.