Tuesday, 23 January 2018 - 23:27

Venerdì a Feltre la mostra «Il Medio Evo delle Dolomiti» con l’accompagnamento musicale Myriam Dal Don

Gen 6th, 2011 | By | Category: Arte, Cultura, Spettacoli, Pausa Caffè

Venerdì 7 gennaio alle ore 17.30, presso il Museo diocesano di arte sacra di Feltre, si terrà una conferenza su «La Divina Commedia e l’antifonario della Biblioteca lolliniana di Belluno». Questi due codici, realizzati nella prima metà del secolo XIV, sono attualmente esposti nella mostra «Il Medio Evo delle Dolomiti: ospitalità, fede, arte. Codici miniati, dipinti e sculture dagli ospizi della val Cordevole».
Sarà la professoressa Lucilla Sandra Magoga a riferire del codice di Dante, uno dei più antichi e studiati della Divina Commedia. In merito all’Antifonario, arricchito di straordinarie miniature di stile bizantino e giottesco e oggetto di due recenti tesi di laurea, parleranno la dottoressa Tiziana Conte e monsignor Giacomo Mazzorana, direttore del Museo diocesano.
Sarà un’occasione unica per poter esaminare, in tutta la loro ricchezza e preziosità, delle opere che normalmente sono escluse dalla fruizione pubblica. La loro presenza in mostra vuole testimoniare l’alto livello culturale del Capitolo della Cattedrale di Belluno che ha seguito per secoli la vita anche liturgica degli ospizi della val Cordevole.
Un ulteriore motivo di interesse sarà, durante la conferenza, l’accompagnamento musicale che  farà al violino, con musiche di Johann Sebastian Bach, Myriam Dal Don, la celebre artista nata a Belluno, che si è diplomata a 17 anni al Conservatorio di Trento con il massimo dei voti e con la lode, proseguendo poi gli studi al Conservatorio superiore di Ginevra ottenendo il primo premio di virtuosità con menzione. Successivamente allieva di Salvatore Accardo all’accademia «Stauffer» di Cremona e vincitrice di una borsa di studio per il Mannes College di New York ha recentemente ottenuto il diploma di viola al Conservatorio di Trento con il massimo di voti, lode e menzione di merito. Alla Dal Don è stato conferito il premio «Foyer des artistes» in Campidoglio per la sua attività artistica. Come violino di spalla, collabora con il Teatro lirico di Cagliari, con Pomeriggi musicali, con il teatro «Verdi» di Trieste, il «San Carlo» di Napoli, l’Orchestra dell’accademia di santa Cecilia. La sua esecuzione al Festival delle settimane musicali di Stresa è stata commentata da «Le Figaro» come «la rivelazione di un immenso talento (…) abbagliante di precisione, agilità e purezza di stile ammirabile». L’ingresso e l’eventuale visita che si potrà fare della mostra e del Museo diocesano sono, per l’occasione della conferenza e dell’esecuzione musicale di Myriam Dal Don, gratuiti.

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.