Monday, 17 December 2018 - 07:06

Fondazione Unesco, presentato oggi a Palazzo Piloni il bilancio del 2010

Dic 30th, 2010 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina
Alberto Vettoretto

Alberto Vettoretto

La Fondazione Dolomiti – Unesco ha presentato quest’oggi (giovedì 30 dicembre), nella sua sede legale permanente di Palazzo Piloni a Belluno, il bilancio del 2010. Alberto Vettoretto, presidente (per i primi tre anni) della Fondazione: «Abbiamo seminato parecchio in questi primi mesi, il 2011 sarà l’anno in cui inizieremo a raccogliere i frutti». «Le procedure tecniche fino a qui previste per continuare a far parte della World Heritage List (lista dei siti indicati come Patrimonio dell’Umanità) dalla Unesco sono state espletate come da programma – ha spiegato Vettoretto – . Il marchio è certificato, la sede operativa è stata scelta e già sono state avviate le operazioni di marketing (e non solo) che porteranno il sito delle Dolomiti ad avere la massima notorietà possibile in tutto il mondo».
«I frutti delle azioni messe in cantiere inizieremo a raccoglierli già dal prossimo anno – ha detto ancora il presidente della Fondazione – . Quello che è stato portato avanti è un percorso culturale e politico di grande valore, con una sinergia di persone ed enti che dobbiamo continuare a valorizzare nell’interesse comune».
Nel corso della conferenza stampa è stato annunciato che, proprio nei primi giorni del 2011, e precisamente il 13 gennaio, ci sarà l’incontro dei rappresentanti della Fondazione con il Ministero all’Ambiente, per un aggiornamento sullo stato dell’arte.

Giovanni Campeol

Giovanni Campeol

 «Con una lista completa di quanto è stato pr in questo 2010, oggi abbiamo voluto presentare il lavoro che la Fondazione ha fino a qui portato avanti – ha spiegato il segretario della Fondazione, Giovanni Campeol – . In questi primi mesi (la Fondazione è nata lo scorso 13 maggio, ndr.), abbiamo dato risposta puntuale alle richieste dell’Unesco, avviando la macchina organizzativa e coinvolgendo i soggetti preposti alla promozione dell’attività. L’operato prosegue spedito, ma molto ancora ci attende nel corso dell’anno che si appresta a cominciare».

Share

Comments are closed.