Wednesday, 19 September 2018 - 14:01

Legge speciale. Prima tranche di 30 milioni a infrastrutture Venezia, Chioggia e Cavallino Treporti

Dic 28th, 2010 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina
Renato Chisso

Renato Chisso

Sono stati trasferiti alla Regione del Veneto 30 milioni di euro, relativi alla prima annualità del finanziamento complessivo di 50 milioni assegnato dal CIPE, a valere sul “Fondo Infrastrutture”, per interventi di risanamento della Laguna e della Città di Venezia. La Giunta veneta, su iniziativa dell’assessore Renato Chisso, ha ora individuato le quote di competenza: 9 milioni per interventi della Regione (che saranno individuati successivamente); 16.957.500 euro per interventi di competenza del Comune di Venezia; 892.500 euro per interventi del Comune di Cavallino Treporti; 3.150.000 euro per interventi del Comune di Chioggia.
“Per i 21 milioni di competenza dei Comuni – ha fatto presente Chisso – la Regione svolgerà esclusivamente un ruolo di gestione dei flussi finanziari, di monitoraggio e controllo dell’operato delle Amministrazioni locali, che dovranno gestire direttamente le fasi di progettazione, appalto, aggiudicazione e realizzazione delle opere, nonché di rendicontazione al Ministero competente, per il tramite della Regione”.
La legislazione speciale per Venezia considera la salvaguardia della città e della sua laguna un problema di preminente interesse nazionale, ponendosi l’obiettivo di garantire la tutela ambientale, paesaggistica, storica, archeologica ed artistica, l’equilibrio idraulico, la difesa dall’inquinamento atmosferico e delle acque e la vitalità socioeconomica, nel quadro dello sviluppo generale e dell’assetto territoriale della Regione. Al raggiungimento di tali finalità concorrono lo Stato, la Regione e gli Enti Locali e a ciascuna amministrazione sono assegnati compiti diversi: allo Stato le azioni volte alla salvaguardia fisica e ambientale della Laguna, ai Comuni di Venezia, Chioggia e Cavallino Treporti quelle volte alla rivitalizzazione socioeconomica, alla Provincia regolamentazione della pesca e alla Regione i compiti relativi al disinquinamento. “Il Comitato di indirizzo, coordinamento e controllo – ha ricordato Chisso – nel 2008 ha rilevato la necessità di proseguire le attività di competenza della Regione e dei Comuni di Venezia, Chioggia e Cavallino Treporti, per dare continuità agli interventi di salvaguardia. Il CIPE, dal canto suo, ha attivato un contributo poliennale finalizzato ad un investimento globale appunto di 50 milioni di euro”.

Dona 2 euro per il Veneto: sms 45501. Conto Corrente Solidarietà: Unicredit SpA – intestazione “Regione Veneto – Emergenza Alluvione Novembre 2010” – CODICE IBAN: IT62D0200802017000101116078; codice BIC SWIFT UNCRITM1VF2. Per le imprese i contributi versati su questo conto sono totalmente deducibili. Per le persone fisiche, il contributo versato è detraibile per il 19% entro un limite massimo di 2.065,83 euro.

Share

Comments are closed.