13.9 C
Belluno
sabato, Agosto 15, 2020
Home Cronaca/Politica Belluno autonoma. Convocato l'11 gennaio il consiglio provinciale che dovrà votare sì...

Belluno autonoma. Convocato l’11 gennaio il consiglio provinciale che dovrà votare sì o no al referendum

17.500 bellunesi hanno firmato per dire sì a Belluno autonoma Dolomiti regione. L’11 gennaio tocca al consiglio provinciale di Belluno decidere e dare il proprio ok, dando così il via libera alla prosecuzione della procedura costituzionale per il referendum. La convocazione dell’11 gennaio per la discussione del Consiglio Provinciale è una buona notizia per i Bellunesi. E sarà un’altra data storica – scrive in una nota il Comitato promotore – se, come si aspettano gli oltre 17.500 Bellunesi che hanno firmato, tutti i gruppi consiliari voteranno per il sì. Quello che i Bellunesi chiedono è che si dia inizio alla procedura Costituzionale, senza ulteriori discussioni, che non sarebbero ritenute un modo per non decidere. I Bellunesi invece hanno già scelte e con grande decisione di andare al voto, per Belluno Autonoma nella Regione Dolomiti. Dopo il voto favorevole – conclude la nota – ci aspettiamo che l’amministrazione provinciale consegni rapidamente la richiesta agli organismi statali e che l’indizione del referendum possa essere fissata già in primavera. Prima si andrà al voto, meglio sarà per tutta la provincia di Belluno.

Share
- Advertisment -



Popolari

interventi di soccorso in montagna

Val di Zoldo (BL), 14 - 08 - 20 Attorno alle 19.30 l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore e volato sul sentiero Tivan,...

L’avvocato Malvestio replica alle dichiarazioni di Enrico Cappelletti candidato alla presidenza della Regione del Veneto per il Movimento 5 Stelle

"Non ho mai gestito soldi di politici! Si sappia invece che tra i miei clienti - neanche per il più infimo importo - non...

Escursionista precipita e perde la vita sul Dolada

Ponte nelle Alpi (BL), 14 - 08 - 20  Alle 12.40 circa la Centrale del 118 è stata chiamata da una donna lussemburghese, il...

400 milioni a Malta, Cappelletti (M5S): “Basta con l’opaco intreccio tra politica e interessi. Un esposto per far luce sulla vicenda”

"Ma vi sembra normale che Massimo Malvestio, lo storico avvocato di Zaia che ha ricoperto una lunga serie di cariche fiduciarie in società pubbliche...
Share