Thursday, 12 December 2019 - 05:35
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Comelico Superiore. L’uomo che un mese fa uccise per errore il suo compagno di caccia rimane vittima a sua volta di una fucilata

Nov 21st, 2010 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Fabio De Lorenzo Dandola, 44enne di Comelico Superiore è stato colpito da un proiettile alla schiena durante una battuta di caccia ieri pomeriggio (sabato 20). Ora è ricoverato all’Ospedale San Martino di , dove è stato sottoposto a un lungo intervento, ma non sarebbe in pericolo di vita, salvo complicazioni. Il colpo sarebbe partito dalla carabina del più anziano dei cacciatori, un ultrasettantenne che lo ha scambiato per un cervo. L’incidente riproduce quello del 20 ottobre quando Renzo Alfarè Lovo rimase vittima del colpo erroneamente partito dal fucile del De Lorenzo Dandola. Una circostanza singolare per la quale sono in corso approfondite indagini. Ma le cause probabilmente vanno cercate anche nella normativa di manica larga: si spara di più, praticamente tutto l’anno, prima dell’alba e dopo il tramonto; i cacciatori non sono più numerosissimi, eppure riescono ad impallinarsi.

Share
Tags:

2 comments
Leave a comment »

  1. Ai morti sul lavoro o “assassinati sul lavoro” e ai morti in carcere o “assassinati in carcere” va aggiunta la categoria, ormai folta, dei morti di caccia o “assassinati in campagna”. L’ultimo è un cercatore di funghi di 47 anni, che lascia una moglie e due figli di 8 e di 10 anni. Era un infermiere, si chiamava Giampaolo Piomboni. Si trovava dietro a un cespuglio. Il cacciatore lo ha scambiato per una lepre: “Ero convinto che lì ci fosse l’animale e ho sparato. Poi ho sentito un grido”. Giampaolo è stato colpito al petto nella sua ultima domenica in una passeggiata nei boschi intorno ad Arezzo. In una stagione di caccia, oltre al massacro di centinaia di migliaia di animali, vengono abbattuti 50 esseri umani e feriti un’ottantina. La guerra è qui, non in Afghanistan o in Iraq. Un artigliere a Kabul è più al sicuro di chi fa una passeggiata in campagna. Questa strage deve finire.

  2. […] 24 novembre 2010 di ugaciaka Lascia un commento Treviso. Disobbedisce al padrone: cane da caccia ucciso con un colpo di fucile. il Gazzettino, 18/11/2010 Treviso. Contadino nega l’accesso al campo a tre cacciatori: preso a botte. il Gazzettino, 24/11/2010 Comelico Superiore. L’uomo che un mese fa uccise per errore il suo compagno di caccia rimane vittima a sua volta di una fucilata. bellunopress, 21/11/2010 […]