Saturday, 14 December 2019 - 02:38
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Cariverona e LatteBusche intervengono a sostegno dell’Associazione Dino Buzzati

Nov 11th, 2010 | By | Category: Pausa Caffè, Società, Associazioni, Istituzioni

Buone nuove per l’Associazione Internazionale Dino Buzzati di . A garanzia della continuazione della sua attività anche per il prossimo anno si sono espressi il Comune di , la Fondazione Cariverona e Lattebusche. Dopo un’assemblea dei soci del mese scorso che annunciava  alcune difficoltà finanziarie, enti ed istituzioni che da sempre sostengono il sodalizio  guardano ora con rinnovato ottimismo allo slancio vitale che mostra l’Associazione fondata da Nella Giannetto oltre 20 anni fa. E’ in questo clima che si inserisce la recente notizia di un impegno economico per la pubblicazione di un libro sul paesaggio veneto in Dino Buzzati, promossa dal Centro Studi Buzzati, da parte della  Fondazione Cariverona.  Così come l’assicurazione da parte del sindaco Gianvittore Vaccari che il Comune di  non intende lasciare a se stesso un così importante strumento di ricerca e conoscenza di un grande personaggio bellunese che ha sede proprio nella sua città. Lattebusche, dal canto suo, ha comunicato che intende aiutare l’Associazione Buzzati con un piccolo contributo per un ciclo di letture in collaborazione con la Biblioteca Civica di . Il presidente Annamaria Esposito esprime soddisfazione per i risultati raggiunti, dichiarando che si tratta di segnali importanti che arrivano dal territorio e che vanno nella direzione di un rilancio delle attività del sodalizio che presiede. “Le attività finanziate – dichiara la professoressa Esposito – ci aiuteranno a far meglio comprendere ai nostri ‘stakeholders’ – chiedendo in prestito un termine dal marketing aziendale – di quante competenze dispone  il Centro Studi Buzzati. Ringrazio per questo risultato  il direttore del Centro Bianca Maria Da Rif, la responsabile della ricerca Patrizia Dalla Rosa e più in particolare  il professor Paolo Conte, membro del Comitato direttivo della nostra Rivista ‘Studi Buzzatiani’. Un grazie di cuore anche a tutti i volontari che donano il loro tempo alla causa buzzatiana”.

Share
Tags: ,

Comments are closed.