Wednesday, 11 December 2019 - 08:15
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Cacciatore uccide un capriolo femmina col fucile caricato a pallettoni

Nov 10th, 2010 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Quest’oggi, intorno a mezzogiorno, la Polizia Provinciale di Palazzo Piloni ha individuato e denunciato un cacciatore di che, all’interno della locale riserva di caccia, ha abbattuto una femmina di capriolo con munizione spezzata, vietata dalla legge. Segnalato da un altro cacciatore che si trovava in zona, l’uomo stava cacciando privo di permessi ed autorizzazioni; inoltre, stava utilizzando un fucile con cartucce a pallini in piombo (“munizione spezzata” ndr.) e non con munizionamento consentito.

Share
Tags:

3 comments
Leave a comment »

  1. Cacciatore privo di permessi ed autorizzazioni. Quindi non è un cacciatore, ma un bracconiere.
    Importante separazione. È ora di finirla di usare il bracconaggio per denigrare i cacciatori.

  2. Evidentemente si tratta di un “cacciatore-bracconiere”. Ossia di persona titolare di licenza di porto di fucile per uso caccia, che però è andata a cacciare in una riserva dove servono anche specifiche autorizzazioni per l’abbattimento programmato. E inoltre ha usato una munizione spezzata vietata per la caccia al capriolo.

  3. @pagot: Veramente il fatto che fosse privo di permessi ed autorizzazioni non significa che il cacciatore in questione non avesse la licenza di caccia. Molti reati di bracconaggio sono inoltre commessi da cacciatori con regolare licenza, quindi la separazione tra ‘bracconieri’ e ‘cacciatori con licenza’ è spesso solo strumentale.