Tuesday, 10 December 2019 - 09:15
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Varianti ai piani regolatori prima del completamento dei nuovi Pat e Pati. Lo chiede alla Regione Veneto il titolare provinciale al referato dell’Urbanistica Bruno Zanolla

Nov 4th, 2010 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina
Bruno Zanolla

Bruno Zanolla

L’assessore provinciale Bruno Zanolla si fa portavoce delle numerose richieste degli amministratori locali e chiede alla Regione Veneto che le varianti ai piani regolatori possano anticipare il completamento dei nuovi PAT e PATI. “Sindaci e assessori comunali, come albergatori e, in generale, imprenditori invocano con sempre più insistenza una proroga al termine del servizio Suap (Sportello unico delle attività produttive), fissato per il prossimo 31 dicembre, e anche varianti per la localizzazione di nuove attività produttive, svincolate dai limiti imposti dalla Legge urbanistica regionale 11/2004, che prescriverebbe, invece, il precedente completamento di Pat e Pati” spiega Zanolla. L’attesa dei prossimi piani di sviluppo urbanistico, completati per ora solo da due dei sessantanove comuni bellunesi, e Domegge, potrebbe causare, secondo l’assessore provinciale, “l’ingessatura di molte delle attività economiche che già lottano ogni giorno con la crisi per sopravvivere”. La mancata apertura a varianti urbanistiche indipendenti dai prossimi Pat (Piano di assetto territoriale) e Pati (Piano di assetto territoriale intercomunale) rischierebbe di tradursi, infatti, in un’attesa di almeno due anni prima della riapertura alla possibilità di nuove varianti. “Tempi insostenibili per molte realtà turistiche e produttive” paventa l’assessore. “Garantire varianti finalizzate alla localizzazione di nuove attività produttive in particolare nei comuni montani è vitale per favorire la ripresa economica, e quindi anche sociale, del nostro territorio” assicura Zanolla, rilanciando la necessità di un’Urbanistica concertata fra esigenze pubbliche e private.

Share
Tags: ,

Comments are closed.