Saturday, 14 December 2019 - 22:35
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Trasferito il dirigente generale, accantonato il trasferimento della Ulss. Ma è alto il rischio per il Servizio sanitario bellunese * di Irma Visalli

Nov 4th, 2010 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina
Irma Visalli

Irma Visalli

Il trasferimento Usl in Via Tiziano Vecellio non è più all’ordine del giorno. A conferma di quanto il PD cittadino ha sempre sostenuto con fermezza: il trasferimento non era legato agli interessi dei cittadini  ma un “affare”, evidentemente naufragato. E’ un grande risultato di un percorso che ha visto il PD Cittadino di in prima fila con il coinvolgimento della cittadinanza e delle forze politiche e sociali. Ma continueremo a vigilare e lavoreremo per l’attuazione dell’accordo siglato del 2004 tra Ulss e Comune di sulla razionalizzazione e concentrazione dei servizi nell’area ospedaliera (la cosiddetta cittadella sanitaria). Contrasteremo tutte le azioni sulla riorganizzazione del servizio che si basano solo su logiche del mercato immobiliare piuttosto che sulla risposta concreta alle esigenze delle persone.  come l’idea del nuovo ospedale espressa da Prade). In questo senso assume oggi carattere di urgenza la discussione sull’assetto complessivo del servizio sociosanitario provinciale, ancor più alla luce dei previsti tagli che la giunta Zaia si appresta a fare e che rischiano di avere gravissime ricadute sul nostro territorio.  Rileviamo l’urgenza di una visione d’insieme, funzionale alla qualità e al diritto del servizio, soprattutto se in montagna. E’ questa oggi la priorità assoluta. Sulla vicenda sanità ci mobiliteremo insieme a tutto il PD della provincia e Veneto. Già nel fine settimana prossimo L’Unione comunale del PD, con il consigliere regionale Reolon, sarà tra la gente, per denunciare i pericoli che incombono grazie alla politica della Lega degli anni passati e che oggi Zaia persegue.
Irma Visalli – Segretario Unione comunale del Partito Democratico di Belluno.

Share
Tags:

Comments are closed.