Saturday, 14 December 2019 - 01:10
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

“Custodiamo la nostra storia”. Una raccolta di firme per una legge che riconosca il compito di custodi del patrimonio culturale immateriale

Nov 4th, 2010 | By | Category: Prima Pagina, Società, Associazioni, Istituzioni
Claudio Nardocci

Claudio Nardocci

L’Unpli, L’unione nazionale Pro Loco italiane, ha promosso una petizione per chiedere al Parlamento l’approvazione di una legge che riconosca all’associazionismo e al volontariato il compito di “Custodi del patrimonio culturale immateriale”. L’iniziativa, con lo slogan “Custodiamo la nostra storia” si propone l’obiettivo di raccogliere tra soci e simpatizzanti delle Pro loco 50.000 firme necessarie a presentare la legge nelle sedi istituzionali. “L’Unesco, con la Convenzione internazionale del 2003 – spiega il presidente dell’Unpli nazionale Claudio Nardocci –  ha coniato la la definizione di Patrimonio culturale immateriale, che si inserisce perfettamente con quanto da sempre fanno le Pro loco, per l’appunto custodendo e promuovendo il loro patrimonio fatto di tradizioni, folklore, artigianato, tipicità”. La proposta di legge mira quindi a realizzare concretamente la definizione espressa dall’Unesco. La campagna “Custodiamo la nostra storia” dell’Unpli è in fase di attuazione in questo periodo con l’organizzazione di appositi banchetti in 5000 piazze italiane, con  dei moduli da firmare a disposizione dei cittadini . Alle Pro loco sono stati per tempo consegnati appositi kit che contengono la proposta di legge, il modulo per le firme, il manuale operativo e  la lettera di presentazione del presidente nazionale Claudio Nardocci, insieme a locandine e manifesti informativi. L’iniziativa è stata prorogata fino al 20 novembre. “Ci siamo attivati anche in provincia di – ricorda il presidente del Comitato provinciale Unpli Espedito Pagnussat – e per questo chiediamo la collaborazione sia delle singole Pro Loco che dei cittadini per raccogliere le firme dei bellunesi. Ancor di più oggi – conclude Pagnussat – che l’Unesco ha dichiarato le nostre Patrimonio dell’Umanità”. Per  informazioni ci si può rivolgere alla segreteria del Comitato provinciale Unpli di , via G. Segato 2 a Sedico, telefono 0437 83666.

Share
Tags: ,

Comments are closed.