Saturday, 14 December 2019 - 01:11
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Istituito l’ufficio della diocesi di Belluno e Feltre che raccoglie la documentazione su uomini che hanno lasciato testimonianza di vita cristiana

Nov 1st, 2010 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Nel Vangelo della solennità di Tutti i Santi si sono lette le Beatitudini, il codice che regola la vita del cristiano. Le Beatitudini sono state commentate dal Vescovo, monsignor Giuseppe Andrich, nell’omelia di questa mattina in Concattedrale a . «In tutte le stagioni della nostra vita – ha detto il vescovo di - – troviamo nelle beatitudini un materiale prezioso per l’esame di coscienza. La nostra maturazione ci fa scoprire nelle successive età della vita quali beatitudini sono di attualità per noi. Siamo davvero poveri in spirito, miti, misericordiosi, puri di cuore, operatori di pace? Viviamo le afflizioni della vita alla luce del mistero della salvezza? Siamo davvero affamati e assetati di giustizia? (Gli stessi contesti sociali e politici ci sollecitano all’urgenza di essere affamati e assetati di giustizia!) L’esperienza del riconoscersi amati e salvati in ogni fase della nostra vita ci fa scoprire la bellezza che possiamo attingere e il compito singolare al quale siamo chiamati». Un altro brano dell’omelia del Vescovo è stato commentato così: «La storia della Chiesa è una storia di santità. Questa santità si manifesta nei tanti santi e beati riconosciuti dalla Chiesa, ma anche nelle vicende di un’immensa moltitudine di uomini e donne sconosciuti, il cui numero è impossibile calcolare, come abbiamo ascoltato nella I lettura. La loro vita attesta la verità del Vangelo e offre al mondo il segno visibile della possibilità di essere santi. La santità si costruisce nell’amore, nel perdono, nel dono gratuito di sé, negli atteggiamenti proclamati dalle beatitudini». Nella diocesi di Belluno- è stato da poco istituito un Ufficio che avrà il compito di raccogliere documentazione su moltissime figure vissute nei nostri paesi che hanno lasciato un buon esempio di vita cristiana. Già molte segnalazioni sono arrivate. Inoltre sono una decina le persone originarie di Belluno- di cui è in corso o sta per iniziare la Causa di beatificazione, da papa Luciani a padre Romano Bottegal. Tra gli iscritti all’albo dei Santi c’è il beato Adilio Da Ronch, di origini agordine, morto martire in Sudamerica, oltre al beato Bernardino da . Federica Fant

Share
Tags: ,

Comments are closed.