Monday, 25 June 2018 - 17:55

Cortina inCroda Seconda edizione: mercoledì lo spettacolo con Kataklò Athletic Dance Theatre

Ago 21st, 2010 | By | Category: Arte, Cultura, Spettacoli, Pausa Caffè

La compagnia di teatro-danza Kataklò Athletic Dance Theatre arriva per la prima volta a Cortina d’Ampezzo con lo spettacolo Anthology. L’unica tappa veneta sarà il 25 agosto a Cortina inCroda. Come è stato ricordato più volte da critici e giornalisti, il lavoro della compagnia Kataklò Athletic Dance Theatre non è facilmente definibile. È obiettivamente complicato descriverlo a parole perché le tecniche di danza utilizzate sono molteplici e ogni coreografia è la commistione di generi differenti. Anthology è uno spettacolo di 60 minuti suddiviso in differenti quadri coreografici della durata di qualche minuto ciascuno.
Scopo dell’intervento spettacolare è quello di suscitare emozioni attraverso il tratto caratteristico di Kataklò: un perfetto connubio tra il linguaggio della danza e la forza del gesto acrobatico. Coinvolgere le persone presenti toccando le corde più profonde dell’umano sentire, stupire e affascinare con pezzi di forte impatto emotivo e visivo che alternano potenza e morbidezza, intensità ed eleganza.
I danzatori portano in scena il fervore, l’energia che scaturisce da dentro, che esplode e travolge. Il fuoco, la forza inarrestabile di un qualcosa che divelle le proprie barriere e supera i propri stessi limiti.
Puro ritmo che diviene danza. Un movimento corale che si esplica attraverso il gesto dei singoli, in perfetta sincronia. La poesia che esso racchiude trova il modo di palesarsi attraverso la grazia e l’armonia del gesto.
L’atmosfera creata è altamente suggestiva e fa risaltare maggiormente il contrasto tra la concretezza dei corpi dei danzatori e la leggerezza della loro performance, in un gioco di luci e ombre, opacità e trasparenze. Così anche le musiche, i costumi e le luci: tutto è appositamente studiato affinché lo spettacolo irrompa sul palcoscenico con un’energia travolgente, creando al contempo una momentanea sospensione, magica e raffinata.

La storia di Kataklò
Giulia Staccioli, coreografa e regista, fonda nel 1995 la compagnia di teatro-danza Kataklò Athletic Dance Theatre e da allora ne è direttore artistico. Campionessa di ginnastica ritmica (Los Angeles 84 e Seoul 88), terminata l’attività agonistica si sposta a New York per studiare agli Alvin Ailey Studios e afferma le sue qualità di interprete entrando nella compagnia americana Momix dove sperimenta e cresce per tre anni sotto la guida di Moses Pendleton.
Attraverso questa esperienza, inizia a delineare il progetto Kataklò sviluppando fin dall’inizio un tratto coreografico assolutamente peculiare, basato sullo studio approfondito del gesto e del linguaggio corporeo in tutte le sue forme. Delinea quindi un nuovo approccio a quello che viene internazionalmente definito phyisical theatre, ottenendo ampi riconoscimenti di pubblico e di critica.
Per l’attività artistica svolta riceve premi prestigiosi e viene spesso chiamata a collaborare in eventi di enorme rilievo. Per la cerimonia di apertura delle Olimpiadi invernali di Torino 2006 progetta appositamente l’imponente struttura dei cinque cerchi, icona dei Giochi e omaggio allo Spirito Olimpico.
Per il 60nnale dell’ARS (Assemblea Regionale Siciliana) crea la coreografia Luci e Ombre, presentata sulla parete del Palazzo dei Normanni di fronte al Presidente Napolitano nel giugno 2007.
La sua creatività è la spinta propulsiva di Kataklò, compagnia stabile e indipendente che da oltre dieci anni si esibisce con successo. Una risposta alle grandi produzioni, un’alternativa che dimostra come in Italia esista una realtà legata alla danza che con spettacoli autoprodotti riempie i teatri di tutto il mondo.
Lo stile di Kataklò si basa sin dagli esordi sull’alta preparazione atletica, oltre che su una notevole tecnica di danza, di tutti gli interpreti. Per entrare a pieno titolo in compagnia è necessario avere doti di versatilità e seguire un impegnativo training che può durare da sei mesi a un anno. Il percorso di studio e le prove dei danzatori del cast hanno luogo ogni giorno, dalle sei alle otto ore, in un ampio spazio alle porte di Milano. Il processo creativo di Giulia Staccioli, assistita dal 2006 da Jessica Gandini sia nella direzione artistica che nello sviluppo dell’ideazione coreografica, si basa sulla guida dei danzatori in un percorso di partecipazione attiva alla realizzazione della coreografia. Lo sviluppo dell’idea artistica avviene attraverso intere sessioni e periodi di improvvisazione, sollecitando la capacità di sperimentare e d’inventare di ogni performer.
Kataklò è un work in progress che sempre genera idee innovative e collaborazioni stimolanti. Una filosofia di vita. La compagnia Kataklò è internazionalmente riconosciuta per l’alto valore artistico e per la sorprendente spettacolarità delle sue produzioni. Oggi ha in repertorio cinque produzioni originali rappresentate in tutto il mondo: Indiscipline (1996), Kataklopolis (1999), Up (2002), Livingston (2005), Play (2008). A una consolidata esperienza nella creazione di eventi speciali si aggiungono le partecipazioni a prestigiose ricorrenze sportive e culturali e a trasmissioni televisive. Fra le importanti manifestazioni in cui la compagnia si è esibita: la rappresentazione di fronte a Papa Giovanni Paolo II in Piazza San Pietro per la XVIII Giornata Mondiale della Gioventù (2003), le Olimpiadi di Sydney (2000), la cerimonia di apertura dei Giochi olimpici di Torino 2006, il Fringe Festival di Edimburgo (2006 e 2009), il Capodanno di Hong Kong (2007), il 60nnale dell’ARS (2007), le Olimpiadi della Cultura a Pechino 2008 in rappresentanza dell’Italia su invito del Ministero della Cultura cinese e del Comitato olimpico di Beijing e con l alto patrocinio del Ministero per gli Affari esteri, dell’Istituto italiano di cultura dell’Ambasciata italiana. Lo spettacolo Kataklò si terrà mercoledì 25 agosto alle ore 21.00 all’Alexander Girardi di Cortina d’Ampezzo. La prevendita dei biglietti per lo spettacolo Kataklò è aperta all’Info Point di piazza Roma. Biglietto unico: Euro 30,00. Per i possessori di carta giovani il costo del biglietto è di 25,00 Euro. Info 0436 869086.

Share
Tags:

Comments are closed.