Friday, 22 June 2018 - 19:03

Presentate le Dolomiti di Cacciari all’Insolita storia

Ago 13th, 2010 | By | Category: Arte, Cultura, Spettacoli, Prima Pagina

«Un naif colto che cita l’impressionismo e che riproduce in modo omogeneo paesaggi tratti dalla stessa valle: la Val Fiorentina dove egli soggiorna». Lo ha detto ieri sera (giovedì 12) al bar Insolita storia di via Zuppani (Belluno) l’onorevole Gino Sperandio, chiamato a presentare le opere dell’architetto Paolo Cacciari (già consigliere regionale e deputato di Rifondazione comunista), che rimarranno esposte fino al 5 settembre. «Il tema che predilige è quello del Pelmo, e sarebbe troppo facile – ha ironizzato Sperandio – dire che per chi ha fatto il politico il Pelmo o Caregon del Padre eterno, potrebbe essere diversamente visto. E che vediamo ritratto in tutti i suoi versi. Paolo – ha proseguito Sperandio – subisce il fascino della monumentalità delle Dolomiti, che difficilmente possono essere rappresentate più efficacemente del Pelmo. Ma per lo stesso motivo sono presenti anche altre montagne che incombono sulla Val Fiorentina, a partire dal Civetta per arrivare alla Marmolada. Cacciari, in piena continuità con la tradizione impressionistica, dipinge in plein air, infatti alcuni dei suoi quadri sono stati realizzati in un’unica giornata. La rappresentazione delle montagne non è fotografica – ha osservato Gino Sperandio – e la montagna rimane riconoscibile, il colore che prevale sul disegno non sconvolge la realtà, ma traduce le emozioni dell’autore». La serata coincideva anche con i tre anni di gestione dell’Insolita storia da parte di Romana e Giuliana, festeggiati a sangria e gran finale con tiramisù.

Share
Tags: , ,

Comments are closed.