Saturday, 15 December 2018 - 13:15

Appuntamento a Cortina con l’atletica leggera: 7 gli atleti nazionali che fino al 22 agosto partecipano al raduno

Ago 12th, 2010 | By | Category: Eventi, sport, tempo libero, Pausa Caffè

La Regina delle conferma ancora una volta lo stretto e indissolubile legame con il mondo dello sport. Non solo sci e sport bianchi, sempre di più Cortina d’Ampezzo si rivela essere location privilegiata per lo sport in tutte le sue declinazioni, in inverno e in estate. Le ampezzane sono da sempre una delle mete più richieste da escursionisti, amanti dell’arrampicata e, grazie al progetto Cortina Bike Resort, anche della Mountain Bike. Ma come dimenticare i grandi eventi che hanno caratterizzato l’estate 2010: dal rugby, al calcio con il ritiro della Fiorentina, dalla corsa campestre alla bicicletta, al golf i cui appassionati possono da quest’anno calcare il green fresco fresco di inaugurazione delle prime nove buche del Cortina Golf.
In questi giorni il Centro Sportivo Antonella De Rigo sta ospitando un raduno di atletica leggera della durata di due settimane. Sono una cinquantina gli atleti – dai 15 ai 30 anni – impegnati quotidianamente nelle diverse discipline. Un insieme composto da diversi gruppi sportivi del Nord Italia tra cui si trovano l’Audace Noale, i Carabinieri di Bologna, l’atletica Murano, l’Assindustria di Padova, le Fiamme Azzurre.
Tra i tanti ragazzi si contano anche sette rappresentanti della nazionale italiana: Francesca Stevanato (vincitrice la settimana scorso della Coppa del Mediterraneo di Tunisi nel lancio del peso, ha partecipato a luglio ai Campionati del Mondo junior di atletica leggera 2010 a Moncton, in Canada), Riccardo Pagan (pronto a partire per le Olimpiadi giovanili di Singapore), Maurizio Bobbato (800 metri), Francesco Cappellin (400 metri), Giovanna Epis (5.000 metri, 10.000 metri, mezza maratona), Federica Soldani (800 e 1.500 metri), Antonio Garavello (mezzofondo e cross).  “Sono quasi dieci anni che veniamo a Cortina durante il mese di agosto con i nostri ragazzi. – dichiara Giuseppe Mattiello, uno dei tecnici nazionali che segue il ritiro – A Cortina abbiamo trovato la dimensione ottimale per il nostro raduno. La qualità della struttura permette di seguire un programma di allenamento completo. Oltre all’anello di 400 metri con 6 corsie, ci sono pedane per il salto in alto, il salto con l’asta, e poi ancora pedane e fosse per il salto in lungo e triplo, ostacoli per le specialità veloci e i 3.000 siepi, basi e protezioni per il lancio del disco, peso e martello. In più l’aria pura e la bellezza del territorio circostante ci consentono di pianificare sessioni di allenamento all’esterno, lungo i tanti tracciati e percorsi escursionistici. Con un ritorno positivo sia a livello fisico e psicologico”. “Agosto è un mese importante per un atleta – racconta l’organizzatrice Maria Bortolato – Bisogna mantenere la forma fisica ma rigenerare il fisico e la mente prima di rientrare nel pieno dell’attività. Per questo motivo, da tanti anni scegliamo Cortina – prosegue la Bortolato – perché accanto alla disponibilità di strutture sportive, dimostra una forte vocazione turistica. Quindi i ragazzi, spesso accompagnati anche dalle famiglie, al di fuori delle sessioni di allenamento possono svagarsi tra le tante proposte offerte dalla località”.

Share
Tags: ,

Comments are closed.