Monday, 25 June 2018 - 19:37

“Ripristinata la legalità”: Zaia approva l’azione dimostrativa dei no global nei campi di mais Ogm di Pordenone

Ago 9th, 2010 | By | Category: Cronaca/Politica, Meteo, natura, ambiente, animali, Prima Pagina

“Da quanto si apprende da fonti giornalistiche, nei campi del Friuli Venezia Giulia è stata ripristinata la legalità. Abnorme era la situazione di Vivaro, in cui vi era una coltivazione di mais Ogm assolutamente illegale. Non è possibile pensare di introdurre arbitrariamente organismi geneticamente modificati in Italia senza che questo non inneschi le proteste, sacrosante, di tutti coloro che hanno a cuore la nostra agricoltura e la biodiversità, che ne è cardine fondamentale. Ci sono delle regole che vanno rispettate, e bisogna far capire alle multinazionali che nel nostro Paese non si possono introdurre coltivazioni Frankenstein senza autorizzazione.” Così il presidente della Regione Veneto Luca Zaia ha commentato l’azione dimostrativa compiuta da alcuni esponenti di un gruppo no global in un campo di mais di Vivaro, in provincia di Pordenone, contro le coltivazioni Ogm.

Share
Tags:

Comments are closed.