Monday, 17 December 2018 - 21:32

Lifting e nuovo look per la Lega. L’11% di imprese artigiane a Treviso sono costituite da stranieri. Zaia: “sono l’esempio della immigrazione che ci piace”

Ago 5th, 2010 | By | Category: Cronaca/Politica, Riflettore

Secondo un’indagine condotta dalla Società italiana di pediatria (2009) il 20% degli adolescenti dai 12 ai 14 anni di età giustifica il razzismo. Lo studio attribuiva la responsabilità al bombardamento mediatico di Lega e centrodestra. La percentuale saliva al 27,6 tra quei giovani che passano più di tre ore al giorno su internet. Ma ora si volta pagina. I dati presentati oggi (5 agosto) da Confartigianato dicono che nella Marca le imprese con titolari o soci stranieri sono il 10,99 per cento del totale. “I dati raccontano di quell’immigrazione che ci piace e che vogliamo nei nostri territori, con lavoratori stranieri che lavorano onestamente e sanno dare un contributo importante all’economia della Marca e del Veneto”. E’ stato il commento del presidente della Regione Veneto Luca Zaia. “È il segnale di un’integrazione che funziona – ha sottolineato Zaia – e che non passa solo attraverso la lingua e le tradizioni, ma anche il radicamento nel sistema economico locale, dove le imprese artigiane costituiscono una risorsa strategica. Il lavoro e la legalità devono essere due punti fermi per chi arriva nei nostri territori, e innescare un processo virtuoso che integri in modo sano gli immigrati nel tessuto economico e produttivo del Veneto”.

Share
Tags:

Comments are closed.