Wednesday, 19 September 2018 - 20:27

Mercoledì a Cortina InContra appuntamento con Jimmy Fontana e Maurizio Belpietro

Ago 2nd, 2010 | By | Category: Appuntamenti, Pausa Caffè

prosegue con il “Mondo” di Jimmy Fontana. Uno dei grandi della canzone italiana, tra jazz e musica leggera, che mercoledì alle ore 18 all’Audi Palace di Cortina d’Ampezzo, ci porterà indietro nel tempo, quando la melodia era una cosa seria. E l’Italia era diversa. Insieme a lui alle tastiere Luigi Fontana e Andrea Fontana alla chitarra; conduce Enrico Cisnetto.
Alzi la mano chi non ha mai canticchiato il “Il mondo non si è fermato mai un momento….”, magari senza sapere che il testo è di Gianni Boncompagni, o non ricorda con nostalgia “La mia serenata” che vinse il “Disco per l’estate” nel 1967, piuttosto che “L’amore non è bello (se non è litigarello)” che nel 1970 ottiene un grande successo come sigla della trasmissione televisiva “Signore e signora” con Delia Scala e Lando Buzzanca. Se poi si aggiunge la stupenda “Che sarà”, che Fontana doveva portare a Sanremo con Josè Feliciano ma gli fu scippata dai Ricchi e Poveri, si vede come Enrico Sbriccoli, in arte Jimmy Fontana, sia stato è stato uno dei più grandi interpreti del periodo d’oro della canzone italiana negli anni Sessanta e Settanta. Sentendolo cantare e facendosi raccontare la sua storia, sarà un buon modo per coltivare dei bei ricordi. Musicali e non.

In seconda serata, dalle 21.30, Maurizio Belpietro, direttore di Libero. Dopo il divorzio Berlusconi-Fini, tutti dicono di voler evitare le elezioni anticipate. Ma alla Camera il Governo rischia di non avere i numeri. E allora, nuovo esecutivo o urne? Risponde il direttore di Libero, conduce la serata Enrico Cisnetto.
Il Governo aveva una maggioranza schiacciante in Parlamento, ma dopo la rottura dentro il Pdl i numeri sono cambiati e le tensioni rischiano di trasferirsi nell’esecutivo. D’altra parte il “caso Fini” è arrivato dopo le dimissioni di Scajola, Brancher e Cosentino, le vicende giudiziarie che hanno coinvolto taluni esponenti di vertice del Pdl, la creazione di correnti sotto forma di fondazioni culturali, lo scontro sul tema della democrazia interna tanto che sono in molti a chiedere un congresso immediato. Cosa potrà succedere? Ci saranno le elezioni che tutti a parole dicono di non volere? E se sì, quando? Oppure ci può essere un’altra maggioranza alternativa dentro questo stesso parlamento? Continuando a stare sulla più stretta attualità, “Cortina InConTra” lo ha chiesto – nella serata in cui sapremo se sarà stata votata o meno la sfiducia al sottosegretario Caliendo – a chi dirige un giornale vicino al centro-destra ma che non manca di menare fendenti anche al governo. Scoprendo in diretta come si costruisce la prima pagina di Libero.

Share
Tags:

Comments are closed.