13.9 C
Belluno
lunedì, Agosto 10, 2020
Home Lavoro, Economia, Turismo Insegneranno agli egiziani: i segreti del legno portati nella terra dei faraoni...

Insegneranno agli egiziani: i segreti del legno portati nella terra dei faraoni da due docenti della scuola di Sedico: Beppino Lorenzet e Simone Moretti

Beppino Lorenzet
Beppino Lorenzet

Da alcuni anni, la Scuola del legno di Sedico ha acquisito una discreta notorietà nel settore specifico con corsi di formazione pluriennale per operatori del legno e dell’arredamento, avvalendosi di noti professionisti del settore, inseriti nel corpo docente, conseguendo risultati di prestigio confermati anche dal continuo aumento del numero di allievi  provenienti da tutto il Veneto. La scuola è emanazione diretta del Centro Consorzi, diretto da Michele Talo, ed è ente accreditato dalla Regione Veneto per il settore dell’obbligo formativo, della formazione continua e della formazione superiore. La notizia dei lusinghieri risultati raggiunti dalla scuola e la notorietà degli insegnanti impegnati è giunta ultimamente molto lontano, suscitando l’interesse  dell’agenzia nazionale Eurecna che si occupa della gestione di progetti internazionali di sviluppo per conto della Commissione europea. Sulla base delle ricerche, verifiche sul campo e valutazioni di merito effettuate, previa disponibilità espressa dalla scuola di Sedico, sono stati infine prescelti lo scultore Beppino Lorenzet e il tecnico Simone Moretti, con l’impegno di recarsi per alcuni mesi in Egitto ad insegnare arte e tecnica del legno ad un gruppo di insegnanti a livello universitario che, a loro volta, insegneranno agli allievi egiziani le antiche tecniche di lavorazione e decoro di questo nobile materiale, mettendo a frutto i sistemi didattici attuati nella provincia di Belluno. In particolare Lorenzet ha elaborato un testo guida delle lavorazioni che trasmetterà agli allievi, testo che verrà tradotto nelle lingue inglese e araba per la miglior comprensione. Peraltro i programmi dei due insegnanti bellunesi sono distribuiti differentemente sul territorio e toccheranno comunque il Cairo, Alessandria e Luxor. La partenza è fissata per il vicinissimo 10 luglio e il progetto si dovrà concludere tra novembre e dicembre dell’anno in corso. Il direttore della Scuola di Sedico Gianpiero Losso, si è detto orgoglioso del fatto che due insegnanti locali siano stati prescelti per un incarico così importante, che dà una nuova dimensione nazionale e internazionale a tutta la scuola. “Crediamo – ha detto ancora Losso – che la loro esperienza in Egitto possa avere una ricaduta formativa importante anche per tutti gli allievi  della scuola”.

Share
- Advertisment -



Popolari

Alpago Sky Super 3: Alex Oberbacher firma l’ottava edizione. Al femminile vittoria per la friulana Maria Dimitra Theocharis

Chies d'Alpago (Belluno), 9 agosto 2020 – Sono stati 400 i concorrenti che domenica 9 agosto hanno dato vita all'ottava edizione di Alpago Sky...

Pokerissimo con record di Christian Merli nella 46ma Alpe del Nevegal

Christian Merli, sempre più nella storia dell’Alpe del Nevegal. Il trentino di Fiavè ha confezionato due prestazioni strabilianti nella 46ma edizione della cronoscalata, organizzata dalla Tre...

Il premier Conte e il generale Lamarmora: una questione di pubblicità e trasparenza  * di Marco Zanetti

La decisione del premier Conte di risolvere motu proprio la questione del negato accesso alla documentazione che è stata a presupposto dei provvedimenti governativi...

Piero Lottini su Osella Pa9/90 vince la 46ma Alpe del Nevegal autostoriche

Piero Lottini, portacolori della scuderia Bologna Corse, ha realizzato il miglior tempo assoluto nella categoria autostoriche impegnate nella 46ma Alpe del Nevegal. Lottini, con la...
Share