Sunday, 15 September 2019 - 22:54
direttore responsabile Roberto De Nart

Auto blu e di servizio: in Veneto il Pdl propone un taglio del 30%

Giu 27th, 2010 | By | Category: Cronaca/Politica, Riflettore

Se le auto blu in circolazione in tutta Italia sono 90 mila una riduzione del 30% generalizzata ci porterebbe ai livelli medi degli altri paesi europei. Intanto in Veneto il Gruppo del PdL in Consiglio regionale non disattende la “politica del fare” e ha già presentato un progetto di legge che regolamenta l’uso delle auto blu. La proposta definisce l’elenco dei soggeti che hanno diritto all’uso dell’auto di servizio ed ha l’obiettivo di ridurre drasticamente i costi di esercizio. La legge prevede l’utilizzo dell’auto blu concesso in forma esclusiva soltanto ai Presidente della Regione, al Presidente del Consiglio e agli assessori della Giunta. Mentre l’utilizzo dell’auto blu ai segretari regionali va organizzato in forma “non esclusiva” e solo per motivi istituzionali e di servizio. La legge, inoltre, prevede espressamente che l’auto blu non può essere concessa ai consiglieri regionali, ai dirigenti e al personale che intrattiene rapporti di lavoro con la Regione.
La proposta contiene anche disposizioni per enti, aziende, agenzie e società regionali partecipate a maggioranza. Tutti questi enti dovranno elencare gli utilizzi di auto blu, in forma esclusiva e non, effettuare una ricognizione del servizio e della sua gestione e trasmettere alla Giunta regionale i risultati del monitoraggio e le misure adottate per il contenimento dei costi. La proposta del PdL prevede anche un monitoraggio generale, da realizzare entro 120 giorni dall’entrata in vigore, per arrivare ad un piano di ulteriore contenimento e riduzione complessiva dei costi di almeno il 30 per cento rispetto al costo medio dei tre esercizi anteriori a quello di entrata in vigore della legge. In Veneto la flotta totale in capo alla Regione (escluso i motoscafi per muoversi a Venezia) è di 33 auto blu di cui 17 per utilizzo “esclusivo” e 16 per servizi di cui 15 a disposizione della Giunta regionale e 1 del Consiglio regionale.

Share
Tags:

Comments are closed.